10 consigli per superare l’ansia da lavoro

12 min di lettura
Federica Cavalli
13 Maggio 2023
Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2023
10 consigli per superare l’ansia da lavoro


Quello dell’ansia sul lavoro è un problema sempre più comune nel mondo imprenditoriale. Le cause sono svariate, dall’incertezza del futuro alla mancanza di controllo su determinate situazioni, fino alla pressione generata dal desiderio di dare il massimo in qualunque situazione, per venire incontro alle aspettative proprie o dei superiori.

Qualunque sia la loro origine, l'ansia e lo stress lavorativo incidono negativamente sul benessere dei dipendenti e rischiano di peggiorare il loro rendimento generale. Se desideri superare l’ansia da lavoro o aiutare i membri del team che ne soffrono, continua a leggere: stai per scoprire 10 importanti suggerimenti in merito.


FAQ


Quali sono i sintomi dello stress da lavoro?

I sintomi dello stress da lavoro possono includere: 

  • Fatica 
  • Mancanza di energie
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Cambiamenti dell’umore
  • Tristezza
  • Irritabilità
  • Depressione 
  • Tendenza all’isolamento
  • Perdita di motivazione, impegno e fiducia in se stessi
  • Reazioni emotive intense, come pianto o scoppi di aggressività
  • Disturbi del sonno


Come liberarsi dall’ansia da lavoro?

È possibile eliminare l’ansia da lavoro adottando alcuni semplici accorgimenti, come scegliere una postazione di lavoro confortevole e mantenerla ordinata, prendersi cura di se stessi e del proprio stile di vita e condividere momenti di svago e relax con i propri colleghi. 


Cosa fare quando si ha l’ansia da lavoro?

Quando si ha l’ansia da lavoro si può: 

  • Identificare prontamente le cause
  • Porre limiti precisi tra il lavoro e la vita privata
  • Migliorare il proprio stile di vita
  • Applicare tecniche di respirazione e rilassamento
  • Affrontare le difficoltà direttamente 
  • Adottare una mentalità positiva 
  • Stabilire obiettivi e traguardi realistici
  • Assegnare la giusta priorità agli incarichi
  • Chiedere aiuto ai colleghi o al proprio manager
  • Richiedere l'intervento di uno specialista 


Cosa provoca ansia sul lavoro?

L’ansia sul lavoro può essere provocata da svariati fattori, come: 

  • Preoccupazione riguardo alle proprie prestazioni lavorative o al rapporto con i colleghi
  • Carico di lavoro eccessivo
  • Tempi di consegna stretti
  • Scarsa sicurezza sul posto di lavoro
  • Cultura del lavoro tossica
  • Impossibilità di avere il controllo sugli incarichi assegnati
  • Pressione per il raggiungimento di obiettivi poco realistici
  • Mancanza di appoggio da parte dei colleghi
  • Squilibrio tra lavoro e vita privata 



Migliora la gestione del tuo lavoro per non avere ansia e stress.

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



1. Identifica le cause dietro l’ansia da lavoro

Il primo passo da compiere per superare l’ansia da lavoro è quello di capire che non si tratta di un segnale di incompetenza o di una debolezza, ma di un problema vero e proprio che affligge molte persone. I fattori più comuni dietro alla sensazione di ansia e stress lavorativo possono essere l’assegnazione di un carico di lavoro eccessivo, la mancanza di riconoscimento da parte dei propri superiori, l’assenza di controllo sull’incarico svolto o un ambiente lavorativo tossico, che non incoraggia uno svolgimento sereno delle proprie attività. Anche le ragioni personali, però, hanno una certa importanza: alcune persone possono sentirsi stressate per colpa della scarsa autostima o a causa della difficoltà nello stringere legami con i propri colleghi.

Cerca di scoprire le motivazioni dietro alla tua ansia: forse il carico di lavoro che hai accettato è troppo gravoso, non sei in grado di gestire efficacemente il tempo a disposizione o magari non ti senti apprezzato a sufficienza dalla tua azienda. Riflettere sulla causa dei tuoi problemi ti aiuterà a trovare la soluzione più adatta per reagire positivamente e, quindi, per risolverli.


2. Poni limiti precisi tra il lavoro e la vita privata

Il burnout, lo stato emotivo di spersonalizzazione che si verifica a causa dello stress lavorativo cronico, è una delle conseguenze dell’ansia sul posto di lavoro. Lavorare senza mai fermarsi e senza staccare la mente dagli incarichi assegnati rischia di generare una condizione di fatica profonda: chi è affetto dal burnout dichiara spesso di sentirsi letteralmente consumato dal lavoro e ha difficoltà anche solo a organizzare semplici azioni a breve o a medio termine.

Se desideri capire come affrontare l’ansia sul lavoro, dovrai innanzitutto porre limiti precisi tra il tuo impiego e la vita privata. Prova con la tecnica Pomodoro, una strategia lavorativa che stabilisce dei periodi di lavoro, generalmente di 25 minuti, seguiti da brevi pause: in questo modo aumenteranno la concentrazione e la motivazione, mentre lo stress e la fatica mentale verranno notevolmente ridotti. Se non dovesse bastare, disattiva le notifiche riguardanti il tuo lavoro o limitale, perché non facciano squillare continuamente il tuo telefono, non accettare nuovi incarichi quando sei già pieno di lavoro e non sentirti obbligato a essere disponibile in qualsiasi momento, persino durante le pause. Imparare a stabilire questi limiti si rivela fondamentale per proteggere la propria salute mentale.


3. Segui un’alimentazione sana e fai regolarmente esercizio fisico

Prendersi cura di se stessi è essenziale per superare l’ansia da lavoro: bastano infatti poche semplici modifiche alla propria routine e allo stile di vita quotidiano per ottenere grandi risultati. Se aumentano l’energia e la capacità di concentrazione, infatti, affrontare i problemi in ambito lavorativo e risolverli con efficacia risulterà ancora più semplice.

Fai regolarmente esercizio fisico. Non è necessario iscriversi in palestra o seguire un allenamento professionale: basta una passeggiata durante la pausa pranzo per rilassarsi e tornare alla propria routine lavorativa sentendosi ricaricati e decisamente più positivi. Non dimenticare, inoltre, l’importanza di un’alimentazione sana e variata: evita i cibi troppo ricchi di zuccheri, che possono peggiorare la sensazione di ansia e malessere, sostituendoli con frutta, verdura e carboidrati complessi. Infine, dai la priorità al sonno e assicurati di dormire bene, in modo da ottenere l'energia di cui hai bisogno per svolgere i tuoi incarichi quotidiani.


4. Applica tecniche di respirazione e rilassamento

Le tecniche di respirazione e rilassamento fanno parte delle strategie più valide per ridurre e superare l’ansia da lavoro, calmare la mente e diminuire la tensione del corpo. Possono essere messe in pratica ovunque ti trovi e, per questo motivo, si rivelano molto utili prima di una riunione particolarmente stressante o ogni volta in cui senti di non essere al massimo delle forze.

Puoi provare a eliminare l’ansia lavorativa ricorrendo alla respirazione profonda, una tecnica perfetta per ridurre la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa e che consiste nell’inspirare con le narici riempiendo totalmente i polmoni, per poi espirare lentamente dalla bocca. Altre tecniche valide in questo senso sono il rilassamento muscolare progressivo, in cui i muscoli vengono tesi e rilassati a turno, oppure la visualizzazione guidata, in cui si immagina di trovarsi in un luogo tranquillo. Se poi desideri approfondire ulteriormente questo percorso puoi provare con lo yoga e la meditazione, benefici sia per il corpo che per la mente.


5. Stabilisci obiettivi e scadenze realistici

Obiettivi e scadenze poco realistici sono tra le cause principali di ansia e stress sul posto di lavoro. Per questo motivo, è essenziale che gli obiettivi rientrino all’interno della metodologia SMART, per essere rilevanti, specifici, raggiungibili, misurabili e inquadrati all’interno di un periodo di tempo adeguato. Se senti di averne bisogno, proponi di lavorare in gruppo per stabilire scadenze più ragionevoli e non dimenticare di rivedere gli obiettivi e le date di consegna prima di iniziare a lavorare.

Impara a suddividere gli obiettivi in obiettivi più piccoli e più facilmente gestibili: in questo modo riuscirai a esercitare un controllo maggiore sulle variabili che potrebbero influenzare ciascun obiettivo e, quindi, a lavorare con più tranquillità. Utilizza anche un software di gestione dei progetti, che ti aiuterà non solo a tenere d’occhio i compiti assegnati e le responsabilità che ti sono state affidate per ciascun progetto, ma anche a non perdere di vista le scadenze importanti. Infine, in caso di sovrapposizione di incarichi o se ritieni che il carico di lavoro che ti è stato assegnato sia eccessivo, esponi le tue difficoltà al responsabile del progetto per chiedere aiuto.



Migliora la gestione del tuo lavoro per non avere ansia e stress.

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



6. Assegna la giusta priorità agli incarichi e svolgili uno per volta

Spesso si sperimenta l’ansia sul lavoro quando ci si rende conto di non potersi occupare di tutti i compiti di cui si è responsabili: la paura di non essere all’altezza, di deludere i propri compagni di squadra e di non raggiungere l’obiettivo prefissato bloccano chiunque, impedendo di proseguire con lo svolgimento degli incarichi. È possibile evitare questa situazione modificando le proprie abitudini e assegnando la giusta priorità alle varie attività, per completare per prime quelle più importanti e urgenti.

Una volta che avrai prioritizzato gli incarichi, svolgili uno per volta: anche se molti pensano che lavorare a più compiti nello stesso momento renda produttivi, il multitasking aumenta lo stress e diminuisce la qualità generale del lavoro. Concentrati sull’incarico in corso cercando di evitare le distrazioni e, se desideri aumentare la tua produttività e consegnare un lavoro eccellente, affidati alle potenzialità di una soluzione per la gestione degli incarichi come Bitrix24. Potrai incorporare documenti, aggiungere scadenze e risorse e stabilire dipendenze, oltre a delegare e automatizzare gli incarichi. Avere il pieno controllo sulle azioni da svolgere ti aiuterà ad aumentare la tua sicurezza e a superare l’ansia da lavoro.


7. Adotta una mentalità positiva e celebra i piccoli risultati e l’apprendimento giornaliero

Adottare una mentalità il più possibile positiva è un’altra ottima strategia per superare l'ansia da lavoro. Cerca di non focalizzarti solamente sugli aspetti negativi della tua giornata, quanto piuttosto di celebrare tutti i risultati ottenuti, anche se all’apparenza sembrano poco significativi. Ricorda che ogni errore è un’occasione per imparare qualcosa e che le conoscenze acquisite ti permetteranno di migliorare, così da offrire un lavoro ancora più completo in futuro.

Prova a mettere da parte la frustrazione e a concentrarti su ciò che sarai in grado di ottenere grazie a quello che hai imparato. Dedicarsi alla crescita e all’apprendimento invece che pensare unicamente a ottenere un immediato successo aiuterà a diminuire la pressione causata dal lavoro e, quindi, anche lo stress.


8. Affronta le situazioni che causano ansia lavorativa

Chi sperimenta situazioni di ansia sul lavoro spesso preferisce evitare il problema piuttosto che affrontarlo, ritrovandosi ad accettare una quantità eccessiva di incarichi per non dire di no ai propri superiori, oppure ad allontanarsi dai colleghi con cui non ha un buon rapporto. Si tratta però di soluzioni solo temporanee: per superare l’ansia da lavoro in maniera efficace è necessario imparare a comunicare apertamente con i membri del proprio team e i superiori, mettere in pratica la risoluzione dei conflitti e affrontare direttamente le situazioni che causano ansia lavorativa, invece di metterle da parte.

Per mantenere l’ambiente lavorativo rilassato e soprattutto salutare, è necessario evitare il più possibile anche i pettegolezzi e tutte quelle conversazioni che peggiorano l’umore generale, rischiando di scatenare conflitti. Non lasciarti coinvolgere in conversazioni di questo genere, pratica il più possibile l’empatia e la comprensione e impegnati per trovare rapidamente una soluzione ai problemi che sorgono in ufficio: in questo modo, superare l’ansia da lavoro e creare un ambiente positivo risulterà più semplice.


9. Chiedi aiuto ai tuoi colleghi o al responsabile di progetto

In alcune occasioni, per superare l’ansia da lavoro egregiamente è sufficiente adottare strategie di gestione del tempo e tecniche organizzative efficaci, mentre in altre situazioni è meglio ricorrere a misure aggiuntive, come chiedere aiuto ai propri colleghi di lavoro o al responsabile di progetto.

Non è facile prendere una decisione simile, soprattutto se si è convinti che chiedere aiuto possa incidere negativamente sulla propria posizione. Riferire a un superiore la causa delle tue difficoltà e dell’angoscia che ti affligge può però aiutarti ad alleviare notevolmente il carico delle preoccupazioni: in fondo, tra i suoi compiti rientra anche quello di offrirti supporto per consentirti di esprimere al massimo il tuo potenziale.


10. Richiedi l’intervento di un esperto in caso di ansia grave o persistente

Se andare al lavoro o affrontare qualunque attività a esso collegata si trasforma in una sfida impossibile, che influenza negativamente anche la tua vita privata, la soluzione migliore è quella di rivolgersi a un esperto. Un professionista della salute mentale sarà infatti in grado di aiutarti a superare l’ansia da lavoro prescrivendoti terapie o medicinali specifici, oppure un periodo di congedo.

Il segreto è quello di affrontare immediatamente le cause della tua ansia, perché non interferisca con il normale svolgimento delle tue attività: in questo modo, anche la produttività si manterrà a livelli ottimali e l’intera azienda ne trarrà beneficio.


Impara come superare con successo l’ansia da lavoro e riprendere il controllo sulla tua vita in pochi passi

Per superare l’ansia da lavoro con efficacia è fondamentale stabilire limiti salutari tra il lavoro e la vita privata, gestire efficacemente il tempo e comunicare apertamente con i propri colleghi e manager. Se dovesse persistere e impedirti di svolgere il tuo lavoro quotidiano con serenità, però, puoi sempre decidere di contattare uno specialista, per chiedere aiuto e tutelare ulteriormente la tua salute mentale.

Chi desidera garantire prestazioni ottimali può affidarsi a uno strumento completo e all’avanguardia, come Bitrix24: una piattaforma che si presenta come una delle opzioni più valide sul mercato, con un’ampia gamma di strumenti che ti consentiranno di gestire i progetti con maggior semplicità, monitorare il tempo, collaborare e comunicare con il tuo team. Vuoi organizzare i tuoi incarichi, restare concentrato sul tuo lavoro e approfittare di tutti i suoi vantaggi? Allora iscriviti subito, noterai la differenza!

Più popolare
I 10 migliori software di contabilità per le piccole imprese
Come gestire un collega difficile? 10 consigli professionali
Le 7 migliori alternative a ChatGPT e OpenAI: scoprile ora
Cos’è l’ascolto attivo? 7 strategie per migliorarlo e chiudere più vendite
10 migliori alternative a Canva con modelli per i tuoi progetti
Indice dei contenuti
FAQ Quali sono i sintomi dello stress da lavoro? Come liberarsi dall’ansia da lavoro? Cosa fare quando si ha l’ansia da lavoro? Cosa provoca ansia sul lavoro? 1. Identifica le cause dietro l’ansia da lavoro 2. Poni limiti precisi tra il lavoro e la vita privata 3. Segui un’alimentazione sana e fai regolarmente esercizio fisico 4. Applica tecniche di respirazione e rilassamento 5. Stabilisci obiettivi e scadenze realistici 6. Assegna la giusta priorità agli incarichi e svolgili uno per volta 7. Adotta una mentalità positiva e celebra i piccoli risultati e l’apprendimento giornaliero 8. Affronta le situazioni che causano ansia lavorativa 9. Chiedi aiuto ai tuoi colleghi o al responsabile di progetto 10. Richiedi l’intervento di un esperto in caso di ansia grave o persistente Impara come superare con successo l’ansia da lavoro e riprendere il controllo sulla tua vita in pochi passi
Ti potrebbero interessare
Blog
Webinar
glossario

Free. Unlimited. Online.

Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.

Inizia gratis
Ti potrebbero interessare
Content Marketing: 7 tattiche per creare coinvolgimento e fedeltà
Content Marketing: 7 tattiche per creare coinvolgimento e fedeltà
10 min di lettura
7 vantaggi del software di gestione delle attività per dispositivo mobile
7 vantaggi del software di gestione delle attività per dispositivo mobile
11 min di lettura
Come creare una solida cultura del lavoro a distanza
Come creare una solida cultura del lavoro a distanza
11 min di lettura