Articles 6 app per mappe concettuali per le piccole aziende

6 app per mappe concettuali per le piccole aziende

Project management Piccole imprese
Federica Cavalli
10 min
298
Aggiornato: 21 Giugno 2024
Federica Cavalli
Aggiornato: 21 Giugno 2024
6 app per mappe concettuali per le piccole aziende

Le mappe concettuali sono ormai da tempo utilizzate nel mondo del business. Già negli anni '70 Joseph Novak teorizzò questa specifica tecnica di apprendimento. L'idea di Novak era quella di rappresentare all'interno di un grafico le proprie conoscenze su uno specifico argomento.

Va detto peraltro che tale idea pur avendo elementi di originalità si basava su una tradizione passata. Infatti, già nel medioevo si conosceva l'utilizzo del diagramma ad albero per illustrare le relazioni tra diversi concetti. A Novak va tuttavia il merito di aver reso quella delle mappe concettuali una pratica comunemente utilizzata.

Mappe concettuali, cosa sono?

Le mappe concettuali sono strumenti di visual thinking con i quali si possono rappresentare dal punto di vista grafico le relazioni tra differenti concetti. Le mappe concettuali possono avere differenti applicazioni. Un'applicazione importante è sicuramente quella che ne possono fare gli studenti. Infatti, durante lo studio di una materia aiutano nell'apprendimento e nella comprensione di concetti anche complessi.

Ma le mappe concettuali possono avere una loro importante applicazione anche in ambito aziendale, per il brainstorming in tempo reale e per lo sviluppo dei progetti. L'uso delle mappe concettuali all'interno del team di lavoro può costituire uno strumento per sviluppare una visione condivisa rispetto a un progetto. Allo stesso modo, la mappa concettuale può essere utile al brainstorming interno al gruppo di lavoro per la risoluzione di un problema.

Ecco 6 app per creare le mappe concettuali

Le piccole aziende che volessero avvicinarsi allo strumento delle mappe concettuali possono trovare molte app capaci di servire a questo scopo. Abbiamo segnalato quelle che riteniamo le migliori e delle recensioni per ognuna di queste.

1. Mind Map

Mind Map è una delle più diffuse applicazioni per mappe concettuali. Mette a disposizione non solo strumenti di creazione automatica delle mappe, ma anche in grado di convertirle facilmente in formati PDF e Powerpoint. Inoltre, rende facile la condivisione anche in rete delle mappe concettuali create. Mette a disposizione un piano gratuito, uno professionale individuale e uno per le aziende.

Il software aziendale all-in-one Bitrix24 consente l'integrazione delle mappe concettuali tramite l'applicazione Mind Map. Permette di creare una mappa concettuale da zero o scegliere un modello a partire dalla quale generarla, aiutando il team a pianificare i propri obiettivi in modo organizzato e professionale.

Migliora il brainstorming grazie all'uso delle mappe concettuali.

Il software aziendale all-in-one Bitrix24 consente l'integrazione delle mappe concettuali tramite l'applicazione Mind Map. Permette di creare una mappa concettuale da zero o scegliere un modello a partire dalla quale generarla, aiutando il team a pianificare i propri obiettivi in modo organizzato e professionale.

Provalo ora

2. Popplet

Popplet è un'app per la generazione di mappe concettuali gratis che è attualmente disponibile in una versione web app e in un'altra per sistema operativo iOS, dunque può girare sugli smartphone iPhone e sui tablet iPad. Ha il grosso limite di non essere disponibile per sistemi Android, dunque chi ha cellulari o tablet con questo sistema operativo dovrà trovare delle alternative.

Si tratta di un'app molto intuitiva che è adatta sia per privati che vogliono usarla per divertimento, che per studenti o aziende. Popplet mette a disposizione una versione del tutto gratuita, una per uso privato dal costo molto economico (intorno ai 15 euro all'anno) e una per istituti scolastici e aziende. Pur avendo meno tool con funzioni avanzate rispetto a Mind Map, le piccole imprese possono utilizzare alcuni strumenti per la condivisione di progetti del team. Per il futuro, Popplet ha annunciato che introdurrà più strumenti di amministrazione per la gestione di team di lavoro.

3. XMind

XMind mette a disposizione degli utenti due soli piani, uno gratuito e uno a pagamento. Il piano gratuito ha quasi tutte le funzioni di base e può essere dunque adatto per uno uso privato. Per un uso professionale e aziendale, invece, è sicuramente opportuno optare per il piano professionale. Non solo per le funzioni avanzate di questo secondo piano, ma anche per il fatto che la versione gratuita prevede l'apposizione di un watermark.

Un vantaggio importante rispetto a Popplet è legato alla presenza di versioni dell'app per tutti i sistemi operativi più importanti: Windows, Mac, Linux, iOS e Android. Questo consente di installarla su quasi tutti i computer, dispositivi e tablet.

4. Coggle

Anche Coggle è disponibile sia per dispositivi mobili che desktop e nella sua versione gratuita propone tre diagrammi privati, illimitati diagrammi pubblici e più di 1500 icone. Va detto però che gli strumenti di collaborazione utili per un uso interno al lavoro aziendale sono disponibili solo nella versione a pagamento.

Sempre nella versione a pagamento esiste la possibilità di avere la cronologia della chat, il caricamento di immagini ad alta risoluzione, differenti punti di inizio del progetto. Dunque, anche in questo caso, pur essendo disponibile una versione gratuita adatta per uso non professionale, si dovrà optare per il piano mensile o annuale in caso di uso aziendale.

5. Lucidchart

Una caratteristica interessante dell’interfaccia di Lucidchart è la possibilità di partire da mappe di esempio che possono essere poi personalizzate secondo le proprie necessità. Questo rende semplice anche ai principianti creare mappe concettuali senza per forza dover partire da zero.

Lucidchart consente anche chat di gruppo tra i membri del team, attività di condivisione e, qualora ve ne sia bisogno, anche la possibilità di controllare la cronologia delle condivisioni. Vi è poi la possibilità di salvare i file in cloud come Google Drive. Il piano mensile a pagamento è di 9€ per ogni membro del team, ma è possibile richiedere l'accesso a una suite aziendale completa.

6. MindMeister

MindMeister è un'applicazione per la creazione di mappe concettuali disponibile anche in lingua italiana. Permette l'accesso alla versione gratuita con il semplice uso del proprio account Google e dà la possibilità di scegliere se utilizzare l'app come utente privato, come team di lavoro o per finalità di istruzione.

Il progetto di creazione della mappa dalla dashboard è abbastanza semplice e non richiede alcuna abilità grafica. Oltre a mappe concettuali classiche, si possono creare mappe concettuali speciali dedicate a progetti. Il piano a pagamento consente l'esportazione dei file in formato pdf, mappe concettuali illimitate, stampa delle mappe e un account di amministrazione per gestire i membri del team.

Mappe concettuali IA

Nell'ambito dell'applicazione delle intelligenze artificiali al business aziendale, è interessante citare l'utilità delle mappe concettuali con IA. Si tratta di prodotti che consentono di creare e organizzare idee in modo gerarchico e organizzato. Possono essere generate in modo automatico con IA e il loro utilizzo in ambito aziendale può essere utile per il brain storming, per risolvere problemi e per prendere decisioni.

Gli algoritmi di elaborazione del linguaggio naturale possono essere particolarmente utili per analizzare pensieri espressi dal team, testi, documenti e trasformarli automaticamente in mappe concettuali. Inoltre. l'IA può anche rendere più semplice e veloce la collaborazione interna al team per creare una mappa concettuale.

Cos'è il visual thinking?

Si è già accennato al concetto di visual thinking, ma può essere utile approfondirlo poiché legato a quello di mappe concettuali. Si tratta di un termine traducibile in italiano come “pensiero visivo” e si riferisce in particolare alla nota capacità del cervello umano di processare in modo efficace informazioni visive. Da questo assunto, nasce l'idea che memoria e apprendimento possano beneficiare delle immagini. Del resto molti studenti trovano, ad esempio, più semplice memorizzare dei dati o testi contenuti in delle slide rispetto a un normale libro di testo.

Le mappe concettuali, in questo senso, sono una branca del visual thinking e sono legate allo stesso principio. Il motivo per cui esse funzionano molto bene nell'organizzare anche pensieri complessi, è legato proprio alla facilità con la quale il nostro cervello riesce a "processare" in modo veloce le immagini e di memorizzarle.

school book, binder, folder

Differenza tra mappe mentali e mappe concettuali

Sono legate al concetto di visual thinking anche le mappe mentali. Questo termine potrebbe sembrare coincidente con quello di mappe concettuali ma non si tratta in realtà della stessa cosa. Infatti, le mappe concettuali di cui abbiamo sin qui parlato, sono caratterizzate da una struttura piuttosto rigida che era quella immaginata da Novak: vale a dire nodi e frecce che li collegano tra loro. La struttura è solitamente ad albero.

La mappa mentale ha invece una struttura a raggiera e parte da un concetto iniziale inteso come spunto, idea di partenza. Le mappe mentali, a struttura più libera, sono normalmente più utilizzate per il loro potere di brainstorming. Le mappe concettuali, invece, sono più utili per sviluppare progetti o organizzare e collegare un argomento con un altro. Sono quindi particolarmente utili in un team di lavoro ma anche nello studio.

Condividi e presenta le mappe concettuali online gratis

A volte può essere utile condividere le mappe concettuali online, per esempio quando si vuole mostrare un progetto a terzi o mostrare meglio il proprio lavoro ai clienti. Molte delle app per fare mappe concettuali più avanzate danno la possibilità di condividere online le proprie mappe concettuali con facilità, ad esempio assegnando un link diretto per la condivisione dei propri schemi concettuali.

Altre volte, la necessità può essere solo quella di presentazioni interne, ad esempio per mostrare la mappa concettuale legata a un proprio progetto ai propri dirigenti o ad altri colleghi. In questo caso, non è necessario mettere la mappa concettuale in Internet, ma può essere utile una condivisione in cloud o strumenti di annotazione, che permettano di aggiungere note e commenti alle mappe durante la presentazione.

I modelli di mappe concettuali

Anche se è possibile creare ex novo una mappa concettuale, la scelta di usare un modello, o template, può essere molto utile. Un modello di mappa concettuale presenta una struttura pre-impostata: quella mappatura si può poi personalizzare ma senza la necessità di fare l'intero lavoro di costruzione. 

I modelli di mappa concettuale possono essere di vario tipo. Possiamo trovare modelli generici che sono adatti per qualsiasi tipo di mappa, o template specifici pensati per un determinato argomento. A seconda dell'app utilizzata, possiamo avere un numero variabile di modelli. Di solito la gran parte delle app forniscono un numero limitato di template nella versione gratuita e molti di più in quella a pagamento.

Personalizza ogni aspetto della tua mappa concettuale per organizzare al meglio il tuo processo di pensiero

La personalizzazione della propria mappa concettuale è molto utile per renderla ancora più efficace. Ad esempio, si possono usare differenti colori per dare risalto a concetti diversi. Si possono usare diversi tipi di frecce per indicare differenti tipi di relazioni tra i concetti.

Si possono poi variare i font e gli stili di testo, inserire immagini e icone. Si possono evidenziare in grassetto parole chiave o includere esempi per illustrare i concetti. Quando scegliamo un'applicazione per creare mappe concettuali con il nostro team di lavoro, dovremmo verificare che essa metta a disposizione, nel piano che abbiamo scelto, molte possibilità di personalizzazione.

teamwork, collaborazione, brainstorming

Mappe concettuali, usarle per la collaborazione nel team

L'uso di una mappa concettuale nella collaborazione di un team di lavoro è una delle opportunità più utili offerte da questo tipo di applicazioni. Innanzitutto, è bene accertarsi di utilizzare un'applicazione che permetta una condivisione semplice delle mappe e che fornisca anche gli accessi a tutti i membri interessati, dando a un amministratore la possibilità di distribuire i permessi.

In seguito, la mappa concettuale può essere collegata a un progetto specifico a cui si sta lavorando ed essere usata sia in una fase iniziale per un'attività di brainstorming, che successivamente per pianificare le varie fasi del progetto. Tuttavia, lo scenario ideale sarebbe non doversi spostare tra vari software per collaborare a un progetto, ma utilizzare un'unica suite che permetta, insieme all'uso delle mappe concettuali, di condividere video, audio e foto, di comunicare tra membri anche se non si è nello stesso ufficio, di gestire l'avanzamento e le scadenze del progetto.

Abbiamo già accennato alla possibilità di integrare il software Mind Map all'interno della suite all-in-one di Bitrix24. Lo stesso software consente anche di disporre di strumenti avanzati di collaborazione, comprese chat e videochiamate, di avere un calendario con cui gestire le varie scadenze del progetto, di condividere insieme tutti i tipi di file.

Migliora il brainstorming grazie all'uso delle mappe concettuali.

Il software aziendale all-in-one Bitrix24 consente l'integrazione delle mappe concettuali tramite l'applicazione Mind Map. Permette di creare una mappa concettuale da zero o scegliere un modello a partire dalla quale generarla, aiutando il team a pianificare i propri obiettivi in modo organizzato e professionale.

Provalo ora

Mappe concettuali, alcune conclusioni

In conclusione, una mappa concettuale può essere un ottimo strumento per le piccole aziende. Consente tramite un processo di visual thinking di mettere in correlazione tra loro vari concetti, compresi quelli attinenti a un progetto che il proprio team di lavoro sta sviluppando. Possono essere usate anche in fase preliminare per un'attività di brainstorming, così come per visualizzare e mettere in relazione tra loro i vari step e concetti che si vogliono associare a un determinato progetto di lavoro.


Più popolare
IA
Le 7 migliori alternative a ChatGPT e OpenAI: scoprile ora
Come gestire un collega difficile? 10 consigli professionali
Piccole imprese
I 10 migliori software di contabilità per le piccole imprese
Cos’è l’ascolto attivo? 7 strategie per migliorarlo e chiudere più vendite
Marketing
10 migliori alternative a Canva con modelli per i tuoi progetti
Indice dei contenuti
Mappe concettuali, cosa sono? Ecco 6 app per creare le mappe concettuali 1. Mind Map 2. Popplet 3. XMind 4. Coggle 5. Lucidchart 6. MindMeister Mappe concettuali IA Cos'è il visual thinking? Differenza tra mappe mentali e mappe concettuali Condividi e presenta le mappe concettuali online gratis I modelli di mappe concettuali Personalizza ogni aspetto della tua mappa concettuale per organizzare al meglio il tuo processo di pensiero Mappe concettuali, usarle per la collaborazione nel team Mappe concettuali, alcune conclusioni
Ti potrebbero interessare
Blog
Webinar
glossario

Free. Unlimited. Online.

Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.

Inizia gratis
Ti potrebbero interessare
11 Strumenti Essenziali per le Vendite che Ogni Rappresentante Dovrebbe Usare
Vendite
11 Strumenti Essenziali per le Vendite che Ogni Rappresentante Dovrebbe Usare
13 min
7 vantaggi del software di gestione delle attività per dispositivo mobile
7 vantaggi del software di gestione delle attività per dispositivo mobile
11 min
Come creare una solida cultura del lavoro a distanza
Lavoro da remoto
Come creare una solida cultura del lavoro a distanza
11 min