Registrati gratuitamente

9 consigli per ridurre il turnover dei dipendenti

9 consigli per ridurre il turnover dei dipendenti
Il Team Bitrix24
20 Gennaio 2023
Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio 2023


Una delle principali preoccupazioni dei leader di ogni azienda, grande o piccola che sia, è quella di creare relazioni durature con i propri dipendenti e aumentare la loro fidelizzazione. Uno staff formato da personale competente e motivato, infatti, è alla base del successo di ogni progetto e contribuisce a far progredire anche l’intera azienda.

Se desideri ridurre il turnover dei dipendenti e aumentare il rendimento generale della compagnia, continua a leggere: stai per scoprire 9 consigli chiave per migliorare la tua strategia.


FAQ


Cosa si intende per turnover aziendale?

Si definisce turnover aziendale il flusso diretto o indiretto di personale che entra a lavorare nell’azienda o che la abbandona. Può essere fisiologico, quando il susseguirsi di assunzioni e licenziamenti porta benefici all’azienda, oppure patologico, quando l’andirivieni di impiegati è provocato da problemi interni e la danneggia.


Come si riduce il turnover dei dipendenti?

Sono molte le variabili che aiutano a ridurre il turnover dei dipendenti, ma la più importante è sicuramente il rafforzamento del rapporto tra l’impiegato e la cultura aziendale. Il senso di appartenenza alla propria azienda contribuisce infatti a ridurre lo stress generale, diminuendo di conseguenza anche il turnover dei dipendenti.


Quali sono 3 modi per prevenire un alto tasso di turnover?

I 3 modi principali per prevenire un alto tasso di turnover sono:

  • Offrire al personale uno stipendio e dei benefici adeguati
  • Facilitare la conciliazione tra vita privata e lavorativa tramite il lavoro ibrido o quello remoto
  • Fornire valide opportunità di crescita personale.


Come ridurre il turnover dei dipendenti nel 2023?

Per ridurre il turnover dei dipendenti nel 2023 dovresti:

  • Gestire con cura il processo di selezione degli impiegati
  • Organizzare attentamente l’assegnazione degli incarichi
  • Formare il personale con regolarità
  • Evitare di sovraccaricare i dipendenti di lavoro
  • Rendere la flessibilità parte dei tuoi processi lavorativi
  • Organizzare attività di team building
  • Offrire opportunità di crescita personale agli impiegati della tua azienda
  • Ascoltare sia i dipendenti che gli ex dipendenti
  • Ricompensare i tuoi impiegati come meritano


Vuoi migliorare la gestione dei dipendenti?

Registrati su Bitrix24


1. Gestisci con cura il processo di selezione degli impiegati

La creazione della strategia per ridurre il turnover dei dipendenti inizia fin dalla fase di selezione degli impiegati. Quando si tratta di assumere dei dipendenti, i team delle Risorse Umane di solito si concentrano sui candidati che presentano le abilità e l’esperienza richieste dall’azienda, ma è molto importante prendere in considerazione anche la componente culturale. Le aziende, infatti, presentano ciascuna una missione e dei valori personali: assumere impiegati che li condividano renderà il rapporto professionale molto più stretto e duraturo.

Durante la fase di assunzione di un dipendente, prova a fargli delle domande precise per conoscerlo meglio e capire se i suoi valori siano compatibili o meno con quelli aziendali. Presenta diverse situazioni e chiedi loro in che modo le risolverebbero e non dimenticare di mettere subito in chiaro quali siano le aspettative della tua azienda. Un processo di selezione del personale condotto con questa prospettiva aiuterà l’azienda a ridurre decisamente il rischio di assumere impiegati insoddisfatti.


2. Organizza attentamente l’assegnazione degli incarichi

Per ridurre il turnover dei dipendenti è necessario organizzare attentamente l’assegnazione degli incarichi. Conoscere le reali abilità di ogni impiegato, i suoi punti di forza e le debolezze ti permetterà di capire quali incarichi potrà svolgere con maggiore impegno e passione e, di conseguenza, di ottenere una maggiore produttività.

Un dipendente a cui è stato affidato un incarico per il quale non si sente qualificato tenderà infatti a lavorare meno volentieri e, a lungo andare, potrebbe sentirsi talmente sfiduciato da sperimentare un calo nella produttività, fino a decidere di abbandonare l’azienda. Esiste però anche un rischio legato a un’eccessiva qualificazione: se assegnerai incarichi ripetitivi e poco stimolanti a impiegati eccezionalmente capaci, la noia e il desiderio di mettersi alla prova con un lavoro più interessante potrebbero spingerli a licenziarsi. Analizza attentamente le capacità dei membri del tuo team prima di assegnare i vari incarichi e non dimenticare di affidarti alle potenzialità offerte dal sistema di gestione dei progetti: in questo modo, potrai anche ottenere informazioni sulla produttività di ciascuno dei tuoi dipendenti.


3. Forma il personale con regolarità

Formare regolarmente il personale è essenziale per ridurre il turnover dello staff e dimostrare quanto la tua azienda tenga ai propri dipendenti. Prova a introdurre dei programmi di sviluppo personale che coprano gli interessi dei tuoi impiegati, offrendo una valida formazione in diverse aree e su svariati livelli. Che si tratti di corsi creati e organizzati dall’azienda o di un budget stanziato per consentire ai tuoi dipendenti di partecipare a quelli di istituzioni esterne, l’importante è aiutare chi lavora con te a raggiungere i propri obiettivi a medio e a lungo termine.

Grazie a questa strategia, anche la soddisfazione generale degli impiegati aumenterà decisamente. La presenza di personale qualificato e abile, inoltre, permetterà alla tua azienda di accettare progetti sempre più complessi e di progredire anno dopo anno: una vittoria su tutti i fronti!


4. Evita di sovraccaricare i dipendenti di lavoro

Il burnout è una delle cause principali dietro alla scelta di molti impiegati di cambiare lavoro. Per riuscire a gestire il turnover dei dipendenti in modo adeguato, dovresti sempre tenere in considerazione il carico di lavoro che grava su ognuno di loro: assegnare una quantità eccessiva di incarichi, a lungo andare, porterà solo a un aumento dello stress e della pressione generale.

In qualità di responsabile del progetto, sarai tu a dover osservare l’operato dei dipendenti per capire se qualcuno si sta sovraccaricando di lavoro e agire di conseguenza. Certo, è sempre necessario affidarsi alle loro abilità perché il progetto proceda speditamente, ma senza esagerare: l’idea non è quella di aumentare le ore di lavoro ma di ottenere il miglior risultato con il minor uso di risorse possibile. Utilizza strumenti di visualizzazione pratici come le bacheche Kanban o i diagrammi di Gantt per constatare quanti incarichi siano stati assegnati a ciascun membro del team e ricordati di dividere con attenzione il carico di lavoro, perché la pressione che subiscono non aumenti tanto da portarli a licenziarsi. Se vuoi imparare come evitare il turnover dei dipendenti, dovrai decisamente prendere in considerazione anche questi suggerimenti.


5. Rendi la flessibilità parte dei tuoi processi lavorativi

Le nuove generazioni, principale forza lavoro del mondo del business odierno, hanno portato con loro una nuova serie di valori e di metodologie che è necessario prendere in considerazione, soprattutto se si desidera capire come ridurre il turnover dei dipendenti. Pensa al lavoro remoto o ibrido: il desiderio dei nuovi lavoratori di conciliare vita privata e lavorativa e la possibilità di alternare il tempo dedicato al lavoro con quello per gli hobby hanno contribuito a trasformare le due modalità in una realtà sempre più diffusa, impiegata ormai da numerose aziende.

Non sottovalutare l’importanza di queste forme di lavoro flessibile: implementarle nella tua azienda può aiutarti ad aumentare la fidelizzazione del personale. Valuta anche la possibilità di offrire orari ridotti durante alcuni periodi specifici dell’anno (come le feste natalizie e l’estate) e di diminuire o eliminare gli straordinari, a meno che non siano adeguatamente pagati. Un altro ottimo suggerimento è quello di offrire gli strumenti necessari per svolgere il lavoro da remoto, come una valida piattaforma per il lavoro collaborativo o il pagamento dell’abbonamento a internet: soluzioni che, come potrai constatare, sono sempre molto apprezzate dagli impiegati.

Se poi non hai la possibilità di far lavorare i tuoi dipendenti da remoto, cerca di predisporre degli spazi adibiti al riposo o alle attività ricreative all’interno della tua azienda. Puoi anche offrire ai tuoi dipendenti la possibilità di richiedere un aiuto psicologico o di consumare pasti salutari all’interno della mensa: con questi accorgimenti, la loro soddisfazione generale aumenterà e si sentiranno parte di un’azienda attenta al loro benessere, scegliendo quindi di restare con te.



Vuoi migliorare la gestione dei dipendenti?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



6. Organizza attività di team building per unire i tuoi impiegati

Un team unito ed efficiente non è redditizio solo in termini economici, ma anche e soprattutto dal punto di vista della motivazione e dell’impegno offerti dai dipendenti. Più il legame che unisce i tuoi impiegati sarà forte, maggiore sarà il loro desiderio di raggiungere gli obiettivi prefissati: i team solidi sono caratterizzati da un’ottima comunicazione e da un rendimento eccellente. Ecco perché, per ridurre il turnover dei dipendenti, è necessario puntare alla creazione di un clima aziendale disteso, che faccia sentire a proprio agio tutti gli impiegati.

Punta alla formazione di team ben assortiti, con membri uniti da un legame di rispetto reciproco e, perché no, anche di amicizia. Valuta, inoltre, la possibilità di organizzare delle attività di team building per approfondire il rapporto tra i tuoi dipendenti e far sentire gli impiegati da remoto più vicini agli altri colleghi: se un dipendente considererà il proprio team una sorta di seconda famiglia, le possibilità che decida di abbandonare l’azienda si ridurranno notevolmente.


7. Offri opportunità di crescita professionale agli impiegati della tua azienda

Come hai già potuto constatare, un eccesso di incarichi assegnati può condurre al burnout, ma, al contrario, la mancanza di opportunità lavorative interessanti rischia di demotivare i tuoi impiegati. Immagina di svolgere ogni giorno lo stesso incarico, senza possibilità di veder avanzare la tua carriera o di affrontare una nuova sfida più stimolante: è esattamente il genere di scenario che dovresti evitare se desideri ridurre il turnover dei dipendenti e contare su una squadra sempre motivata.

Offri ai tuoi impiegati delle possibilità di crescita professionale all’interno dell’azienda, così da scongiurare il rischio che vadano in cerca di nuovi stimoli altrove. Presentare un percorso personalizzato e adeguato alle loro potenzialità è un metodo molto valido per migliorare il turnover dei dipendenti. In fondo basta poco per cambiare la loro prospettiva e aggiungere nuove sfide al lavoro quotidiano, anche solo assegnare un incarico diverso dal solito ma sempre nel loro campo di esperienza.


8. Ascolta sia i tuoi dipendenti che i tuoi ex dipendenti

Una comunicazione aperta e bidirezionale con il tuo personale è una delle chiavi per ridurre il turnover dei dipendenti: considera la possibilità di organizzare delle riunioni periodiche, per restare sempre informato su ciò che accade all’interno dell’azienda e chiedere il parere dei tuoi dipendenti per ottenere il loro feedback su ogni genere di decisione legata all’azienda. In questo modo, contribuirai anche a farli sentire apprezzati e potrai sincerarti costantemente dell’andamento del lavoro generale.

Se vuoi capire esattamente da cosa derivi la soddisfazione dei dipendenti che lavorano con te da anni, prova a chiederglielo personalmente: si tratta di un’ottima occasione per capire se le tue strategie funzionano o se sia necessario modificarle. Occupati in prima persona anche delle riunioni di offboarding, se possibile: avrai la possibilità di chiedere direttamente ai tuoi ex dipendenti perché abbiano scelto di lasciare la tua azienda e ricavare informazioni su aspetti come la gestione e l’organizzazione generale.


9. Ricompensa i tuoi impiegati come meritano

La soddisfazione dei dipendenti si basa sicuramente sulla possibilità di crescita, la tranquillità personale e la fiducia nelle proprie capacità, ma anche sulle ricompense ricevute. Attenzione: non si tratta solo dello stipendio (che dovrà comunque rientrare nei parametri stabiliti dal mercato o essere leggermente superiore), ma di tutta quella serie di benefit e piccoli premi che puoi garantire ai tuoi dipendenti migliori, una tecnica perfetta per ridurre il turnover dei dipendenti.

Puoi scegliere delle ricompense di tipo economico e donare dei buoni per acquistare beni o servizi, oppure optare per premi non materiali, come una promozione o dei giorni liberi. L’importante è riconoscere ai tuoi dipendenti quanto il loro lavoro sia stato fondamentale per il buon esito di un progetto e guadagnarti la loro fiducia, così che continuino a offrire il massimo delle prestazioni alla tua azienda.


Riduci da subito il turnover dei dipendenti

Una volta scoperti i segreti per ridurre il turnover dei dipendenti, creare e mantenere un team preparato, motivato e fedele all’azienda si rivelerà molto più semplice del previsto. Impara a conoscere i tuoi impiegati, ad ascoltarli e a ricompensare i loro sforzi: dalla tua attenzione nei loro confronti dipende il successo della tua azienda.

La tecnologia può aiutarti anche in questo caso! Con l'aiuto di Bitrix24 organizzerai il tuo lavoro in maniera ottimale, contando su una delle migliori piattaforme disponibili sul mercato. Tra il sistema di gestione di incarichi e progetti, gli strumenti di comunicazione e quelli di analisi, riuscirai sempre a raggiungere gli obiettivi prefissati. Cosa aspetti a provarlo? Siamo certi che non te ne pentirai!

Free. Unlimited. Online.
Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.
Registrati gratuitamente
Ti potrebbero interessare
Come costruire un team di progetto efficace? 10 consigli essenziali per il successo di un progetto
Assumere dipendenti remoti: tutto ciò che devi sapere
Strategie di fidelizzazione dei dipendenti: 11 consigli per mantenere il tuo miglior talento
Branding per le piccole imprese: 10 consigli preziosi per iniziare