Registrati gratuitamente

Come creare un piano di marketing: 10 passaggi essenziali

Come creare un piano di marketing: 10 passaggi essenziali
Il Team Bitrix24
22 Luglio 2022
Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2022


Condurre un’attività di successo senza avere un’idea ben chiara di dove si desidera arrivare è un’impresa difficile. Proprio per questo motivo, ogni manager dovrebbe dedicare una larga parte delle proprie energie alla creazione di un piano di marketing che sia non solo funzionale, ma anche dettagliato e ben organizzato.

Una certa adattabilità è sempre apprezzabile, ma è innegabile che possedere un piano valido ti sarà di grande aiuto per raggiungere i tuoi obiettivi in men che non si dica. Se ti sei chiesto più volte come creare un piano di marketing che funzioni al meglio, continua a leggere: abbiamo preparato per te una lista di 10 passaggi essenziali per guidarti nella creazione.


FAQ


Perché le aziende decidono di creare un piano di marketing?

Le aziende decidono di creare un piano di marketing per conseguire con successo i loro obiettivi aziendali. Un piano dettagliato contribuisce infatti a consolidare in positivo la fama dell’azienda ed è un indicatore del suo livello di successo generale.

Come creare un piano di marketing digitale?

Per creare un piano di marketing digitale valido, dovresti:
  • Esaminare la tua situazione di partenza
  • Seguire la tua missione e i tuoi valori
  • Elencare gli obiettivi di marketing
  • Definire il budget per gli scopi di marketing
  • Identificare la clientela
  • Imparare a conoscere la concorrenza
  • Scegliere i social più adatti al tuo obiettivo
  • Rendere il tuo piano chiaro e comprensibile
  • Effettuare controlli periodici
  • Analizzare le tue performance

Quali strumenti aiutano a sviluppare un piano di marketing?

Tra gli strumenti che aiutano a sviluppare un piano di marketing troviamo i software per la gestione dei progetti, i documenti collaborativi, i calendari online e i sistemi di analytics basati sui dati dei clienti.


Stai cercando uno strumento per creare il tuo piano di marketing?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



1. Esamina la tua situazione di partenza

Se vuoi sapere come creare un piano di marketing, dovrai prima conoscere in dettaglio ogni aspetto della tua azienda. Sarà difficile avere un’idea chiara di dove vuoi arrivare senza tenere presente la situazione in cui ti trovi: per questo dovresti lavorare con dei dati precisi alla mano, per capire al volo quali sono i campi in cui non hai bisogno di migliorare e distinguerli da quelli in cui, invece, devi ancora impegnarti per raggiungere l’eccellenza.

Crea un documento per elencare tutte quelle informazioni che possono risultare più utili, come lead, vendite, numero dei follower sui tuoi profili social, statistiche di vendita e dati di ogni genere: in questo modo, con un solo colpo d’occhio potrai concentrarti sui numeri che richiedono assolutamente la tua attenzione e procedere tenendo ben a mente i tuoi obiettivi.


2. Segui la tua missione e i tuoi valori

Dopo aver compreso in che stato si trovi la tua azienda e quali siano i tuoi punti forti e quelli deboli, la fase successiva nel progetto per creare un piano di marketing è quella di seguire la missione che ti guida all’azione, continuando ad aderire ai valori alla base della tua azienda. Capire perfettamente chi sei e in cosa credi ti fornirà i dati giusti per procedere spedito e conquistare anche gli obiettivi più lontani passo dopo passo.

Ricorda sempre di mantenere la giusta prospettiva su di te e di non perdere tempo a prendere in considerazione piani che non ti rappresentano veramente: solo così riuscirai a tenere fede alla tua missione senza perdere la strada. Illustrane i punti focali in uno schema chiaro e comprensibile, così da trasmetterli immediatamente a chiunque legga il tuo piano di marketing.


3. Elenca gli obiettivi di marketing

Una lista di obiettivi di marketing ben strutturata non è solo utile a comprendere al meglio la strada che si vuole intraprendere, ma è anche indice del tuo successo. Non c’è bisogno di includere voci complesse o altisonanti: per facilitare il lavoro basterà concentrarsi su indicatori di prestazione specifici per i reparti della tua azienda, o puntare a obiettivi generici come aumentare il traffico sul tuo sito web o il numero di follower in un determinato lasso di tempo, incrementare le vendite mensili o ridurre al massimo la perdita di clienti.

Per sviluppare un piano di marketing puoi anche utilizzare la metodologia SMART (acronimo inglese per “specific, measurable, attainable, relevant, time-bound”): dopo aver elencato i tuoi obiettivi, dovrai valutare se risultano o meno specifici, misurabili, ottenibili e rilevanti, oltre che realizzabili in una finestra temporale precisa. Grazie all’inserimento di uno schema di questo genere, il tuo piano non solo apparirà più chiaro, ma avrà anche un aspetto decisamente professionale.


4. Definisci il budget per gli scopi di marketing

Per riuscire a realizzare tutti gli obiettivi che hai preso in considerazione, dovrai ovviamente conoscere il tuo budget e stabilire man mano le cifre necessarie ad affrontare ogni fase del tuo piano di marketing, come ad esempio la sponsorizzazione dei tuoi contenuti sugli account social o l’acquisto di nuovi pacchetti software. Muoversi in un campo sconosciuto senza cifre realistiche alla mano rischia di farti spendere più del dovuto o di farti intraprendere un percorso senza i fondi necessari per portarlo a termine.

Al momento di definire il tuo tipo di pubblico e gli obiettivi di marketing che ti sei prefissato, non dimenticare di annotare anche un’ipotetica cifra che sei disposto a investire per ottenere i risultati che cerchi. Puoi anche includere il lasso di tempo in cui pensi di utilizzare le risorse che hai deciso di acquistare, come la durata di un’inserzione sui social o quella dell’abbonamento a un software (con relative scadenze).


5. Identifica la clientela

Al momento di organizzare le strategie su come creare un piano di marketing, dovresti sempre dare il maggior spazio possibile alla ricerca. Informarti sul genere di pubblico a cui rivolgersi e che meglio potrebbe apprezzare i beni o i servizi che offri, infatti, è fondamentale per organizzare al meglio il tuo lavoro ed evitare investimenti errati e precipitosi, che finirebbero per mandarti fuori strada.

Puoi effettuare svariati generi di ricerche, da quelle tramite CRM alle richieste dirette ai tuoi utenti (ad esempio grazie ai moduli inviati via e-mail): i risultati raccolti ti aiuteranno a sviluppare un ritratto ideale del tuo acquirente medio: dati come età, genere, obiettivi e budget di acquisto ti aiuteranno a capire cosa spinge questi potenziali clienti verso la tua azienda e cosa potresti fare per accontentare le loro richieste. L’importante è non prendere alla lettera un unico modello, ma spaziare continuamente tra i vari dati raccolti per crescere e adattarsi ai bisogni di una clientela sempre più diversificata.



Stai cercando uno strumento per creare il tuo piano di marketing?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



6. Impara a conoscere la concorrenza

Oltre alla clientela, dovrai imparare anche a conoscere la concorrenza, soprattutto se si rivolge alla tua stessa fetta di mercato. Per iniziare a fare ricerche, è utile porsi le solite domande di rito: chi sono i tuoi rivali? Cosa li rende unici e come puoi inserirti nel quadro generale del mercato facendoti riconoscere? Per capire al meglio come creare un piano di marketing, è essenziale comprendere quali siano i punti forti della loro strategia: leggere le recensioni di prodotti o servizi che offrono e dare un’occhiata al loro sito web ti aiuterà a rendertene conto.

Prova anche a seguire il metodo SWOT - acronimo inglese per “strengths, weaknesses, opportunities, threats" - per analizzare il percorso della concorrenza: cerca i loro punti di forza, le debolezze ricorrenti segnalate dalle recensioni (o magari derivanti dalla loro posizione geografica o dalla vicinanza con altre attività simili), le opportunità che hanno o meno afferrato al volo, e le minacce al loro sviluppo (come i classici problemi con i fornitori o con alcune materie prime), per identificarli e arrivare a comprenderli al cento per cento. Più punti riuscirai ad analizzare, più attento e scrupoloso si rivelerà il tuo approccio.


7. Scegli i social più adatti al tuo obiettivo

Attirare una nuova clientela è fondamentale, ma lo è anche mantenere quella che ti ha già offerto la sua fiducia: per questo, nell’approccio da seguire su come creare un piano di marketing, non dovresti trascurare l’importanza di scegliere i social media più adatti al tuo obiettivo. Copiare e incollare materiali e presentazioni da un account all’altro potrebbe sembrare l’opzione più semplice, ma sarebbe meglio dedicare del tempo a scegliere i canali social maggiormente frequentati dal pubblico a cui hai scelto di rivolgerti, per evitare di creare account che finirebbero nel dimenticatoio.

Ricordati anche di postare contenuti appropriati a ogni social: TikTok è più informale e ti consente maggior libertà creativa, mentre piattaforme come LinkedIn dovrebbero mantenere standard di professionalità più elevati. Non sacrificare però la tua identità solo per il desiderio di qualche like in più: l’ideale sarebbe quella via di mezzo perfetta che ti consente di farti conoscere dal pubblico mantenendo tutte quelle caratteristiche che hanno portato i tuoi seguaci “storici” a sceglierti.


8. Rendi il tuo piano chiaro e comprensibile

Affinché il tuo piano di marketing attiri subito l’attenzione delle persone a cui hai deciso di sottoporlo, dovrà essere redatto in maniera impeccabile, specie se chi lo leggerà non è un esperto nel settore. Il contenuto è fondamentale, ma non per questo è possibile trascurare la parte estetica!

Un’ottima idea per rendere il tuo piano ben leggibile e ordinato è quella di utilizzare degli schemi precisi, come i diagrammi di Gantt: disporre tutti i tuoi obiettivi su una linea temporale darà una chiara idea di cosa hai in mente e aiuterà chiunque lo legga a capire cosa desideri ottenere e in che modo perseguirai i tuoi obiettivi. Dividere un piano più grande in una serie di micro-piani, poi, ti aiuterà a gestire meglio l’intera presentazione e le eventuali domande al riguardo, indicando man mano i punti salienti delle tue attività senza creare confusione.


9. Effettua controlli periodici

Chi lavora su progetti che richiedono tempo per essere terminati sa bene quanto sia difficile porre rimedio alle falle di un progetto quando è già arrivato allo stadio finale: il segreto per creare un piano di marketing perfetto sta nell’organizzare dei momenti di riflessione periodici, in cui riunire il team per fare il punto della situazione e riflettere se la creazione del piano stia veramente andando per il verso giusto.

Organizza queste riunioni grazie al tuo calendario online: quello di Bitrix24 ti permette anche di creare degli obiettivi periodici, perfetti per stabilire eventuali correzioni o comunicazioni. Se invece non sei un amante delle classiche riunioni che durano un’ora o più, puoi scegliere di organizzare dei piccoli meeting giornalieri, in cui tu e il tuo team vi confronterete sul lavoro svolto, per seguirlo passo passo e non lasciare da parte nemmeno il più piccolo dei dettagli.


10. Analizza le tue performance

A progetto terminato, arriva finalmente il momento del meritato riposo per te e per la tua squadra. In realtà, però, il lavoro non è ancora finito: le aziende più organizzate e competitive sanno bene che la fine di un progetto è il momento migliore per riflettere sul lavoro appena realizzato e su come sia possibile migliorare le proprie performance in vista di progetti futuri.

Cosa vi ha reso vincenti e cosa invece potrebbe essere migliorato? Con i giusti strumenti alla mano, avrai una visione completa del vostro lavoro e del modo in cui l’obiettivo finale è stato raggiunto, con particolare attenzione alle varie tappe affrontate e all’efficienza dei tuoi dipendenti. Grazie a delle analisi precise, potrai fare tesoro dell’esperienza vissuta e rendere il tuo approccio al lavoro sempre più vincente.


Crea subito il tuo piano di marketing

Tutti i segreti su come creare un piano di marketing sono stati svelati: chiunque voglia costruire il proprio non dovrà fare altro che seguire questi esempi, aggiungendo la propria esperienza per renderlo davvero unico. Con i giusti strumenti anche un’operazione apparentemente difficile può diventare semplice e ogni progetto sembrerà ogni giorno più raggiungibile.

Grazie a un software potente e multifunzionale come Bitrix24, realizzare il tuo piano di marketing sarà una vera e propria passeggiata. Affidati fin da oggi ai suoi strumenti e inizia a pianificare le fasi del tuo lavoro: non riuscirai più a farne a meno!


Free. Unlimited. Online.
Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.
Registrati gratuitamente
Ti potrebbero interessare
Come gestire il feedback negativo dei dipendenti da vero leader
Strategie di fidelizzazione dei dipendenti: 11 consigli per mantenere il tuo miglior talento
9 modi perfetti per affrontare il feedback negativo del cliente
Branding per le piccole imprese: 10 consigli preziosi per iniziare