Registrati gratuitamente

7 consigli e tecniche di strategia di ludicizzazione per le aziende

7 consigli e tecniche di strategia di ludicizzazione per le aziende
Il Team Bitrix24
17 Maggio 2022
Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2022
Se non hai mai sentito parlare di ludicizzazione, è arrivato il momento di colmare questa lacuna! Sono ormai anni che le aziende più importanti la utilizzano per rivoluzionare le loro metodologie di lavoro, dall’onboarding alla formazione interna, ma anche per acquisire la fiducia di nuovi clienti e acquirenti. Il concetto alla base è semplice: si applicano procedimenti legati al gioco ad ambiti estranei ad esso, lasciando che il naturale istinto umano alla sfida e alla competizione faccia il resto. I risultati si rivelano spesso inaspettati! Tutto chiaro? Non preoccuparti se non hai ancora afferrato il concetto: qui di seguito abbiamo raccolto 7 strategie di ludicizzazione che ti aiuteranno a rendere competitiva la tua azienda anche da questo punto di vista. Mettiti comodo e inizia subito a scoprire di che si tratta!

FAQ


Cosa si intende per ludicizzazione?

La ludicizzazione è una strategia che trasforma le attività aziendali in veri e propri giochi, per aumentare la partecipazione di tutti grazie al divertimento e al senso di competizione. Non è solo possibile ludicizzare aspetti legati alla clientela, ma anche alla formazione interna del personale.

Come si utilizza la ludicizzazione all’interno delle attività lavorative?

Le compagnie ricorrono alle strategie di ludicizzazione per:

  • Stabilisci delle condizioni con il tuo datore di lavoro
  • Attrarre nuovi clienti
  • Aumentare i potenziali lead
  • Educare gli utenti
  • Aumentare la fiducia della clientela
  • Rendere la fase di onboarding più piacevole
  • Formare il personale



Stai pensando di adottare delle tecniche di ludicizzazione ma non sai da dove iniziare?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



1. Organizza la ludicizzazione in base ai tuoi obiettivi

Alla domanda “cos’è la ludicizzazione?” si potrebbe rispondere tranquillamente “l’arte di rendere piacevoli gli incarichi potenzialmente noiosi”. L’importante è non dimenticare che il divertimento è solo un mezzo per raggiungere il tuo traguardo: la parte ludica non deve rubare spazio al lavoro, ma diventare un aspetto collaterale da incorporare. Una delle prime strategie di ludicizzazione a cui pensare, quindi, è quella di organizzare i giochi adattandoli ai tuoi obiettivi, per raggiungerli con più facilità.

Ad esempio, potresti voler lavorare su:


Aumentare le vendite generali

Vuoi che i tuoi prodotti vendano o che i tuoi servizi siano sempre più richiesti? Struttura la parte ludica in modo che venga applicata all’inizio e non nelle fasi finali, dove l’attenzione del cliente tende naturalmente a scemare e non dimenticare di renderla il più naturale e meno insistente possibile.


Ottenere nuovi clienti

Se hai intenzione di attirare nuovi e potenziali clienti, non potrai certo trascinarli nel pieno dell’azione senza alcuna preparazione. Rendi semplici e accessibili i loro primi passi nella tua azienda, escogitando un modo per coinvolgerli: la pubblicità e i social media rappresentano un perfetto terreno di partenza.


Rafforzare la fiducia del cliente

Sei interessato ad aumentare la fiducia dei tuoi clienti affinché continuino a scegliere te nonostante le proposte allettanti della concorrenza? Pensa a ciò che di unico puoi offrire, come promozioni speciali o premi esclusivi e riservati a pochi o un misto delle due cose. Se li unisci alla naturale soddisfazione che deriva dall’aver raggiunto un obiettivo dopo un cammino più o meno lungo, avrai creato la formula perfetta per un rapporto di fiducia stabile tra cliente e acquirente.

Ovviamente, si tratta solo di una serie di spunti: i tuoi obiettivi potrebbero essere diversi, e anche i metodi con cui sceglierai di affrontare la questione. L’importante è tenere a mente che, per costruire delle valide strategie di ludicizzazione, è necessario sperimentare e adattarsi al target della propria clientela, analizzandolo con cura prima di modificare il proprio approccio.


2. Controlla i progressi ottenuti e analizza i feedback

Arrivato a questo punto, avrai sicuramente messo nero su bianco i tuoi obiettivi e capito come raggiungerli. Il prossimo passo in quest’elenco di consigli sulla strategia di ludicizzazione è quello di analizzare i tuoi progressi: solo studiando attentamente il feedback ottenuto, infatti, sarà possibile identificare i tuoi punti di forza e quelle parti del tuo operato che, invece, andrebbero corrette per aumentare le possibilità di successo.

Quali valori puoi iniziare ad analizzare? Il tasso di abbandono, ad esempio, per capire quali difficoltà stiano attraversando i tuoi clienti e in che modo migliorare la loro esperienza collettiva. Bastano dei piccoli accorgimenti e molta attenzione al quadro generale per tenere sempre sotto controllo i dettagli più importanti e non lasciare nulla al caso.

Ricordati di ricorrere sempre all’esperienza dei tuoi acquirenti: chi meglio di loro può darti un’idea di come appaiono dall’esterno i tuoi sforzi e le tue strategie di ludicizzazione? Basta un questionario con poche domande precise (Cosa apprezzi? Cosa non apprezzi? Perché hai smesso di acquistare o di usufruire di un servizio?) per imparare di più e portare la tua esperienza su un altro livello. Si tratta solo di correggere la rotta e aggiungere nuove metodologie durante il percorso, per arrivare al traguardo in forma smagliante.


3. Offri delle ricompense progressive

A chi non piace ricevere un premio? Ogni strategia di ludicizzazione che si rispetti deve considerare una serie di ricompense che aumentano progressivamente. Ottenere un premio, infatti, instilla un notevole senso di soddisfazione nel cliente e lo incoraggia a proseguire per ottenerne altri o ad accrescere il proprio status vincendo ulteriori sfide.

Non si tratta di conferire chissà quali ricompense di valore, anche perché sarebbe controproducente: rischieresti di spendere più di quanto guadagneresti e qualcuno potrebbe cercare di imbrogliare al fine di ottenerle a discapito degli altri. L’ideale sarebbe conferire premi simbolici ma che creino prestigio - come i classici badge sbloccabili dopo aver superato i livelli di alcune app - in modo che chiunque partecipi al gioco provi il desiderio di sfidarsi per proseguire e ottenerne altri. In questo modo non avrai speso nulla (o molto meno di quanto pensassi), ma i risultati ottenuti saranno sempre eccezionali.


4. Rendila condivisibile

Come avrai ormai capito, molte delle strategie di ludicizzazione si basano sul coinvolgimento tramite il divertimento. E cosa c’è di più divertente di condividere i propri progressi con gli amici? Pensa alle app di corsa e fitness, che permettono a chi si iscrive di condividere con altri utenti i propri progressi e di invitarli all’azione o quelle di apprendimento delle lingue, che coinvolgono amici e compagni di classe in vere e proprie sfide linguistiche per imparare sempre di più.

Se vuoi puntare sulla condivisione, puoi scegliere di rivolgere la tua attenzione a:


L’influenza dei social media

Non dimenticare quanto importanti siano i social al giorno d’oggi: invitare i tuoi clienti a condividere i propri progressi con amici e contatti social, a lungo andare, può generare un traffico notevole e offrirti un’esposizione migliore anche di quella fornita dalla pubblicità a pagamento.


L’organizzazione di sfide

Pensa alle app dedicate alla salute e alla loro importanza nel creare sfide che gli utenti siano stimolati ad abbracciare: puoi fare leva sia sul desiderio di lavorare su se stessi che su quello di mostrare i propri progressi positivi ad amici e familiari e connettere tra loro le persone. In questa maniera saranno proprio i tuoi clienti ad aiutarti a crescere, oltre a sentirsi spronati nel proseguire con il gioco per ottenere ancora più soddisfazione. Mai sottovalutare l’importanza del lavoro di squadra!


5. Rivoluziona onboarding e formazione interna

La ludicizzazione negli affari non dovrebbe riguardare solo la clientela, ma anche il tuo team: tra le strategie di ludicizzazione più importanti rientra quella di rivoluzionare onboarding e formazione interna con un pizzico di competizione. Puoi finalmente mettere da parte le lunghe riunioni e i corsi pieni di scartoffie da seguire passo passo e dare spazio a esperienze divertenti e stimolanti che rimangano impresse nella mente dei membri della tua squadra.


Rendi la valutazione una parte integrante dell’onboarding

Al contrario delle strategie di onboarding tradizionali, in cui non è possibile valutare esattamente ciò che i membri del tuo team hanno appreso, con la ludicizzazione puoi ottenere delle risposte direttamente dai partecipanti al gioco prima di continuare. Non è importante non sbagliare, quanto continuare a fare progressi e accettare sfide sempre diverse e in più avrai la certezza di star formando un team perfettamente in grado di comprendere il proprio ruolo e quanta strada ci sia ancora da percorrere prima di giungere all’obiettivo finale.


Continua a formare il tuo team con nuove sfide

Una volta che i tuoi colleghi si saranno stabiliti all’interno dell’azienda, potrai scegliere di proseguire con la formazione creando nuove sfide che approfondiscano il loro livello di conoscenza generale. Puoi ad esempio trasformare una semplice scadenza in un vero e proprio gioco competitivo e stimolante, un’esperienza di gruppo che servirà a rendere solidi i legami che già intercorrono o a formarne dei nuovi. In questo modo, anche un incarico quotidiano diventerà un’occasione per imparare qualcosa e per trarre un insegnamento dal modo in cui i membri del tuo team affrontano la sfida proposta.

Si tratta di applicare al business l’importanza che le strategie di ludicizzazione ricoprono in altri settori (come quello educativo) e di trarre il meglio dalla competitività e dal desiderio di divertimento che fanno nascere in chi accetta di partecipare ai giochi.



Stai pensando di adottare delle tecniche di ludicizzazione ma non sai da dove iniziare?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



6. Migliora aspetti specifici del tuo team

Sai che le strategie di ludicizzazione possono essere applicate anche a sezioni specifiche del tuo team? Pensa per prima cosa a quelle che ti danno i maggiori grattacapi e che per questo vorresti migliorare: con un po’ di immaginazione e desiderio di metterti in gioco, potrai fare molto per renderle competitive quanto il resto della tua organizzazione.


Team servizio clienti

A volte, il servizio clienti viene trascurato in favore di sezioni ritenute più importanti. Assistere i tuoi clienti, però, è fondamentale: proprio per questo dovresti potenziarlo e premiare chi dedica il proprio tempo a far sì che funzioni al meglio. Una buona idea è quella di assegnare un badge speciale per chi risponderà più rapidamente al telefono, per i dipendenti più abili a chiudere in fretta i casi o per tutti coloro che offrono soluzioni creative: premi semplici, ma che facciano capire quanto il loro impegno sia apprezzato.


Sezione vendite

La sezione vendite è una di quelle branche che può maggiormente beneficiare della ludicizzazione: non si tratta semplicemente di paragonare elenchi di vendite, ma di diventare creativi e ideare nuove sfide e premi da assegnare a quei dipendenti in grado di occuparsi di settori che, altrimenti, rimarrebbero scoperti.

Un software che presenti una sezione CRM ben organizzata potrà aiutarti a identificare le strategie vincenti e separarle da quelle che non funzionano, offrendo strumenti pratici per organizzare al meglio i tuoi passi successivi. Provare per credere!


7. Metti in contatto i tuoi dipendenti

Creare un ambiente competitivo sano significa anche invitare i tuoi dipendenti a osservare i successi altrui e a creare delle connessioni spronandosi vicendevolmente a dare il massimo. E cosa c’è di meglio, in questo senso, di un tabellone segnapunti?

Metti in contatto i tuoi dipendenti in tutta l’azienda utilizzandone uno universale che potenzi la produttività e li unisca in un unico sistema. In questo modo offrirai anche uno spunto di conversazione in più, che faccia sentire ogni membro del team parte di qualcosa di più grande e celebri l’importanza del buon lavoro. Non importa che tu sia a capo di una multinazionale o di una piccola azienda: il valore del gioco di squadra si farà comunque sentire.


Pianifica fin da oggi la tua strategia di ludicizzazione!

Ora che hai terminato di leggere l’articolo, le strategie di ludicizzazione non avranno più segreti per te. Speriamo che questi 7 spunti ti aiutino a orientarti tra le novità di questa metodologia fornendoti l’ispirazione di cui avevi bisogno per cominciare anche se, come sempre, sarà la tua esperienza a fare la differenza. Con un pizzico di creatività e di duro lavoro, potrai presto applicare la ludicizzazione ad ogni campo della tua attività e trarne i benefici desiderati.

Grazie al software giusto, poi, potrai fare passi da gigante! È qui che entra in scena Bitrix24, completo e ricco di strumenti che ti aiuteranno a organizzare in ogni dettaglio e a rendere perfetto il tuo lavoro. Inizia subito gratuitamente e preparati a restare senza parole!


Free. Unlimited. Online.
Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.
Registrati gratuitamente
Ti potrebbero interessare
Generatore di siti web e store online con dominio personalizzato e hosting
I 10 migliori CRM per hotel
CRM per ristoranti: 7 vantaggi dell’utilizzo del CRM nei ristoranti
Tutto quello che devi sapere su Bitrix24