Evita questi 9 errori nel social selling: consigli essenziali per le aziende

12 min di lettura
Federica Cavalli
22 Febbraio 2024
Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2024
Evita questi 9 errori nel social selling: consigli essenziali per le aziende

Ti sei mai chiesto cosa sia il social selling? Si tratta di una strategia attuata sui social network che mira a creare relazioni solide e una connessione emotiva con i potenziali clienti, prima di tentare la conversione. Tale tecnica è molto utile per incrementare le vendite a lungo termine e, se utilizzata correttamente, può offrire risultati straordinari.

Per sfruttare al meglio le potenzialità di questo approccio, è però essenziale evitare i principali errori nel social selling, che rischiano di causare sfiducia nel brand e persino l’abbandono da parte dei clienti. Inizia a leggere e scopri come condurre la tua compagnia sulla strada del successo!

1. Utilizzare i social media solo come piattaforme promozionali, senza sfruttare le loro reali potenzialità

Il primo tra i più gravi errori nel social selling è quello di considerare i social media come delle semplici vetrine in cui presentare i propri prodotti o servizi. Si tratta in realtà di autentiche comunità interattive, frequentate da persone che cercano di creare connessioni e condividere esperienze e in cui è possibile stabilire relazioni durature, sia personali che a livello aziendale.

Tenere a mente questa caratteristica ti permetterà di sviluppare una strategia davvero vincente. Invece di limitarti a condurre campagne promozionali sui tuoi account, metti in pratica tecniche efficaci di social selling come l’impegno in conversazioni significative.

Partecipa a discussioni rilevanti per il tuo settore, unisciti a forum e gruppi specifici, fai conoscere l’azienda il più possibile: in questo modo la presenterai come una fonte di informazioni sempre affidabile, creando la base per vendite future e costruendo un’immagine di professionalità.

2. Lavorare con un personale che non possiede una formazione adeguata al social selling

Il social selling è una tecnica introdotta solo recentemente nel panorama aziendale e, per questo motivo, molti dipendenti potrebbero non sapere come funziona. Uno degli errori più frequenti è quello di lavorare con un personale che ignora sia le dinamiche che le tattiche di vendita sui social.

A causa della loro mancanza di formazione, i dipendenti possono commettere errori considerevoli, come fornire risposte non professionali o pubblicare post inappropriati, finendo per danneggiare la reputazione dell’azienda.

Forma adeguatamente il tuo personale, così che possa comprendere in pieno il funzionamento della tua strategia e mettere in pratica efficacemente le tecniche di vendita online.

Puoi anche offrire delle lezioni di perfezionamento in persona o tramite videoconferenza, sia sul social selling che su concetti avanzati come l’utilizzo delle diverse piattaforme, l’identificazione del potenziale pubblico e la costruzione di relazioni solide a lungo termine.

Incoraggia i tuoi dipendenti a trascorrere del tempo sui social media come utenti, per comprenderne le dinamiche e le particolarità. Stabilisci linee guida chiare sulla frequenza con cui pubblicare post e il tono della conversazione, in modo che seguano sempre l’identità aziendale.

Infine, organizza riunioni regolari per discutere delle ultime tendenze: i social media sono in continua evoluzione ed è cruciale monitorarli costantemente.

Rafforza la tua strategia di social selling affidandoti agli strumenti giusti.

Registrati su Bitrix24

PROVALO GRATIS

3. Dimenticare di ottimizzare i profili social e non pubblicare contenuti con costanza

La maggior parte dei consumatori, prima di approcciarsi a un brand, un prodotto o un servizio, si rivolge ai social media per effettuare ricerche. Un account aziendale curato e ricco di contenuti offrirà quindi un'impressione positiva dell’azienda, mentre uno incompleto o abbandonato non attirerà sicuramente la loro attenzione. In questo senso, l’ottimizzazione dei profili social si rivela una delle più efficaci strategie di social selling.

La tua presenza online dovrebbe riflettere il più possibile i valori e la visione dell’azienda, oltre ad attirare l’attenzione del pubblico e offrire informazioni che lo invitino a interagire con te.

Per quanto riguarda i profili social della compagnia, scegli immagini di qualità e abbinate all’identità del brand e aggiornale frequentemente, includi link e dati di contatto rilevanti e una biografia chiara e persuasiva, evidenziando allo stesso tempo anche i risultati e i riconoscimenti ottenuti.

Dedica una buona parte del tuo tempo all’ottimizzazione dei tuoi account aziendali: ti aiuterà a conquistare i potenziali clienti e a creare una base solida per lo sviluppo della vendita social.

4. Dare inizio alle azioni di social selling senza prima svolgere ricerche sui potenziali clienti

Prima di dare inizio alle azioni di vendita social, è cruciale effettuare ricerche sui potenziali clienti. Saltare questo passaggio porta a commettere uno dei più importanti errori nel social selling, che spesso compromette l’efficacia degli sforzi.

Le piattaforme social ti aiutano a entrare direttamente in contatto con il mercato di riferimento, ma non indagare adeguatamente sul tuo pubblico potrebbe comportare uno spreco di opportunità e risorse.

Non prendere in considerazione le sfide e le necessità dei settori a cui la tua azienda vorrebbe rivolgersi conduce alla creazione di messaggi generici e poco pertinenti. Per evitare contatti destinati al fallimento, crea contenuti che siano davvero mirati, realizzati sulla base di interviste e sondaggi condotti sui social media.

Prova anche a osservare la concorrenza per capire quali siano le sue caratteristiche vincenti e segmenta il tuo pubblico, personalizzando la comunicazione in modo da avvicinarti il più possibile alla conversione.

shutterstock_81998779.webp

5. Condividere contenuti di scarsa rilevanza

I contenuti pubblicati sui tuoi account si ripercuotono sulla percezione che il pubblico ha dell’azienda. Per questo motivo, i post di scarsa rilevanza possono essere considerati poco professionali e spingere gli utenti a smettere di interagire con il profilo aziendale, soprattutto se non si rivelano in linea con i loro interessi ed esigenze.

Con il passare del tempo, i potenziali clienti potrebbero smettere di considerare l’azienda una fonte affidabile di informazioni. Tra gli obiettivi principali del social selling rientra l’educazione del pubblico fin dalle prime fasi del processo di acquisto: la pubblicazione di contenuti privi di valore per il tuo pubblico o non pertinenti per il settore si rivela un’opportunità sprecata e rende difficile capire cosa rappresenti davvero la tua azienda.

Evita questi errori nel social selling definendo attentamente gli argomenti più rilevanti per l'industria, quelli che più degli altri potrebbero suscitare l’interesse dei potenziali clienti. Effettua ricerche approfondite sul tuo pubblico ed elabora un calendario di contenuti che siano variegati ma anche coerenti con l’identità aziendale.

Infine, effettuare un monitoraggio continuo ti aiuterà a porre rimedio a eventuali errori prima che possano degenerare.

6. Non creare una vera connessione con il pubblico di riferimento, ignorando i suoi problemi

Uno degli errori nel social selling da evitare riguarda la mancanza di una reale comprensione dei problemi affrontati dal pubblico di riferimento. Creare una connessione emotiva con i potenziali clienti significa trovare una soluzione ai loro punti deboli: così facendo, saranno più portati a fare acquisti presso la tua azienda. In caso contrario non sarà possibile attirare la loro attenzione, né concludere la conversione.

Dimostra ai potenziali clienti di essere davvero interessato a risolvere i loro problemi, comprendendo in pieno le loro sfide. Contribuisci a creare un clima di fiducia fornendo delle risposte e utilizza strategie di social selling per aziende, come la condivisione di storie reali di persone o compagnie che hanno affrontato e superato le loro stesse difficoltà. Grazie a questa tecnica, i clienti potranno visualizzare direttamente l’impatto positivo di un prodotto o un servizio. Offri anche delle risorse educative utili e interessanti, come webinar, tutorial o guide.

7. Cercare di ottenere a tutti i costi la conversione

Immagina i social media come un evento di networking, che però si svolge online e non presenta date di scadenza. Quando si partecipa a iniziative di questo tipo, è essenziale concentrarsi sulla creazione di connessioni più che sulla vendita in sé per sé.

Se desideri ottenere risultati soddisfacenti, dovresti utilizzare questa stessa strategia anche sui social. La fretta può portare a commettere gravi errori nel social selling, poiché il potenziale cliente ha bisogno di tempo per conoscere l’azienda, identificarsi con essa, scoprire se può davvero aiutarlo a risolvere i suoi problemi e, infine, effettuare l’acquisto.

Non mirare unicamente alla conversione: impegnati piuttosto a fornire una soluzione di valore, che inviti il cliente a ripetere l’acquisto anche in futuro. Il social selling non dovrebbe essere una strategia a breve termine, ma contribuire attivamente alla fidelizzazione e all’estensione della vita utile del cliente.

shutterstock_1994418062.webp

8. Non impiegare strumenti tecnologici che facilitano il social selling

Il social selling richiede un notevole investimento di tempo nella ricerca, la creazione di contenuti e relazioni, il follow-up e la correzione delle tecniche applicate. Tuttavia, spesso le aziende non utilizzano strumenti in grado di semplificare queste azioni e fornire dati utili al miglioramento delle strategie, commettendo uno dei principali errori nel social selling.

Sul mercato esistono svariate piattaforme in grado di programmare in pochi minuti i contenuti da postare sui social e tenere traccia delle ultime tendenze e dei temi caldi, che possono essere sfruttati per creare un calendario personalizzato in base agli interessi del pubblico e del mercato.

Soluzioni complete e funzionali come Bitrix24 includono un potente CRM che integra la gestione delle vendite, per organizzare e centralizzare le informazioni sui lead direttamente dai social network collegati. In questo modo sarai sempre al corrente delle loro interazioni precedenti e della posizione sul funnel di vendita: rafforzare le relazioni, gestire efficacemente la pipeline di vendita e concludere più accordi sarà decisamente semplice.

In più, Bitrix24 permette di automatizzare le e-mail in base ai trigger, per comunicare con i follower sui social media in maniera più personale una volta che si saranno iscritti all’elenco degli abbonati.

9. Sottovalutare l’importanza del coinvolgimento e del follow-up

Il successo della tua strategia di social selling non dipende solo da quanti potenziali clienti riesci ad attirare, ma anche dal mantenimento del loro interesse e dalla creazione di una relazione a lungo termine. Monitorare il loro coinvolgimento nel corso del tempo può aiutarti a individuare opportunità preziose per trasformare i lead in clienti: si tratta quindi di una strategia da prendere in considerazione.

Rispondere rapidamente a una domanda posta da un utente su uno dei tuoi profili social senza mantenere i contatti potrebbe farlo sentire trascurato, spingendolo a contattare un’altra azienda. Non è però nemmeno consigliabile proseguire la conversazione in maniera opprimente, fino a farlo quasi sentire obbligato a prendere una decisione. Ogni fase del contatto dovrebbe essere eseguita con attenzione, in modo che il cliente venga assistito ma non messo sotto pressione.

Per evitare questi errori nel social selling e migliorare le vendite puoi stabilire un piano di interazione dopo il primo contatto, utilizzando strumenti come Bitrix24 per personalizzare i messaggi automatici di follow-up.

Ascolta i potenziali clienti, analizza le loro motivazioni e modifica la tua strategia in base alle analisi ottenute, per fornire contenuti sempre pertinenti. Imposta dei promemoria sul tuo account di Bitrix24, per non dimenticare di eseguire il follow-up al momento giusto. Il coinvolgimento e il monitoraggio costante del cliente dimostreranno in pieno il tuo interesse, aiutandoti a stabilire relazioni durature e reciprocamente vantaggiose.

Rafforza la tua strategia di social selling e previeni gli errori più comuni

Cadere nei principali errori nel social selling è più facile di quanto si pensi. Se si desidera ottenere il massimo da questo tipo di vendita, è quindi essenziale essere consapevoli delle insidie che può comportare.

Utilizza i social media sfruttando al massimo le loro reali potenzialità, forma adeguatamente il tuo personale, analizza e ottimizza i profili social dell’azienda ed esegui ricerche sul tuo pubblico di riferimento, senza dimenticare di segmentarlo. Condividi sempre contenuti rilevanti, impegnati a creare una connessione autentica con chi ha scelto la tua azienda, senza mirare unicamente alla conversione ma prendendo in considerazione i problemi dei consumatori.

Affidati a strumenti tecnologici potenti e all’avanguardia per facilitare il social selling e distinguerti dalla concorrenza. Cerca di assumere una visione globale: se vuoi diventare un vero esperto di vendita sui social network, dovrai impegnarti a offrire valore e costruire relazioni durature con il tuo pubblico.

In questo senso, Bitrix24 è la piattaforma ideale per raggiungere efficacemente i tuoi obiettivi. Migliorare le vendite sui social media è possibile, grazie al suo CRM completo di strumenti analitici e di reportistica, e dotato di contact center, che include anche i social media per connetterti con il tuo pubblico e assisterlo attraverso ogni canale. Cosa stai aspettando? Rivoluziona la tua presenza online, iscriviti subito a Bitrix24: non potrai più farne a meno!

Rafforza la tua strategia di social selling affidandoti agli strumenti giusti.

Registrati su Bitrix24

PROVALO GRATIS

FAQ

Quali sono i principali errori da evitare nel social selling?

I principali errori da evitare nel social selling sono:

  • Utilizzare i social media solamente come piattaforme promozionali

  • Formare il personale in maniera inadeguata

  • Dimenticare di ottimizzare i profili social

  • Dare il via alle azioni di social selling senza aver prima analizzato la clientela

  • Condividere contenuti di scarsa rilevanza

  • Ignorare i problemi del pubblico di riferimento

  • Cercare di ottenere la conversione a tutti i costi

  • Non affidarsi alla tecnologia per semplificare il social selling

  • Sottovalutare l’importanza del coinvolgimento e del follow-up.

Come possono le aziende ottimizzare la loro strategia di social selling?

Le aziende possono ottimizzare la loro strategia di social selling:

  • Indagando sul pubblico di riferimento per comprendere aspettative, desideri e motivazioni

  • Rispondere sinceramente a commenti e messaggi privati

  • Pubblicare contenuti innovativi e di qualità

  • Partecipare a conversazioni rilevanti per il mercato o la nicchia dell’azienda

  • Promuovere la collaborazione tra i diversi reparti della compagnia

  • Offrire valore e incoraggiare la relazione con i potenziali clienti

  • Essere sempre al passo con le tendenze

  • Raccogliere dati, analizzarli e agire di conseguenza.

Quali tecniche di social selling sono più efficaci per incrementare le vendite?

Tra le più efficaci tecniche di social selling per incrementare le vendite rientrano:

  • Mostrare la personalità del brand in ogni interazione

  • Creare una relazione solida e duratura con il pubblico

  • Aggiornare le immagini dei profili social con foto che rispecchiano l'identità del brand

  • Offrire consigli e informazioni utili

  • Mantenere una presenza costante sui social media

  • Personalizzare le interazioni in base al contesto e alle informazioni sui lead

  • Ascoltare attentamente il pubblico presente sui social per comprenderlo a fondo

  • Affrontare rapidamente le preoccupazioni e i problemi espressi dagli utenti

  • Imparare sia dagli errori che dalle vittorie.

Più popolare
I 10 migliori software di contabilità per le piccole imprese
Come gestire un collega difficile? 10 consigli professionali
Le 7 migliori alternative a ChatGPT e OpenAI: scoprile ora
Cos’è l’ascolto attivo? 7 strategie per migliorarlo e chiudere più vendite
10 migliori alternative a Canva con modelli per i tuoi progetti
Indice dei contenuti
1. Utilizzare i social media solo come piattaforme promozionali, senza sfruttare le loro reali potenzialità 2. Lavorare con un personale che non possiede una formazione adeguata al social selling 3. Dimenticare di ottimizzare i profili social e non pubblicare contenuti con costanza 4. Dare inizio alle azioni di social selling senza prima svolgere ricerche sui potenziali clienti 5. Condividere contenuti di scarsa rilevanza 6. Non creare una vera connessione con il pubblico di riferimento, ignorando i suoi problemi 7. Cercare di ottenere a tutti i costi la conversione 8. Non impiegare strumenti tecnologici che facilitano il social selling 9. Sottovalutare l’importanza del coinvolgimento e del follow-up Rafforza la tua strategia di social selling e previeni gli errori più comuni FAQ
Ti potrebbero interessare
Blog
Webinar
glossario

Free. Unlimited. Online.

Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.

Inizia gratis
Ti potrebbero interessare
Content Marketing: 7 tattiche per creare coinvolgimento e fedeltà
Content Marketing: 7 tattiche per creare coinvolgimento e fedeltà
10 min di lettura
7 vantaggi del software di gestione delle attività per dispositivo mobile
7 vantaggi del software di gestione delle attività per dispositivo mobile
11 min di lettura
Come creare una solida cultura del lavoro a distanza
Come creare una solida cultura del lavoro a distanza
11 min di lettura