Registrati gratuitamente

Le migliori alternative a Zoom di quest’anno per le riunioni online

Le migliori alternative a Zoom di quest’anno per le riunioni online
Il Team Bitrix24
09 Novembre 2022
Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2022


Ormai quasi tutte le aziende si affidano alle riunioni virtuali per raggiungere più rapidamente i propri dipendenti e colleghi. Ecco perché le alternative a Zoom, il software di videoconferenze ampiamente conosciuto e usato, si diffondono sempre di più. Si tratta di soluzioni altrettanto valide e che spesso presentano vantaggi ancora maggiori rispetto alla più famosa delle piattaforme.

Stai cercando uno strumento che soddisfi al cento per cento le tue richieste ma non sei certo di quale scegliere? Continua a leggere: abbiamo selezionato 10 opzioni che puoi prendere in considerazione per trovare l'app che fa per te.


FAQ

Esistono alternative a Zoom per le riunioni online?

Al giorno d’oggi esistono moltissime alternative a Zoom per le riunioni online. Di solito sono gratuite, ma offrono la possibilità di espandere ulteriormente il numero di partecipanti o il limite di tempo pagando un abbonamento. È comunque possibile trovare software completamente gratuiti dalle grandi potenzialità.

Quali sono le migliori alternative a Zoom per il lavoro da remoto?

Le migliori alternative a Zoom per il lavoro da remoto sono:
  • Microsoft Teams
  • Google Meet
  • Bitrix24
  • Discord
  • Zoho Meeting
  • Cisco Webex Meetings
  • GoToMeeting
  • Skype
  • Jitsi Meet
  • LiveStorm

Qual è la migliore app per le riunioni online gratuita senza limiti di tempo?

La migliore app per le riunioni online gratuita senza limiti di tempo è Bitrix24: ti offre infatti la possibilità di svolgere videoconferenze con 48 partecipanti e in HD, con in più la sicurezza offerta dalla crittografia. Ampliando le sue funzioni con un abbonamento, avrai anche la possibilità di usufruire di servizi come la registrazione di audio e video.


Stai cercando una valida alternativa a Zoom?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



1. Microsoft Teams

Tra le alternative a Zoom più utilizzate e conosciute rientra senz’altro Microsoft Teams. Si tratta di un’app di videoconferenza gratuita e molto amata dal personale che lavora nel campo dell’istruzione, che consente di organizzare riunioni con un massimo di 100 partecipanti e una durata di 60 minuti. Ti permette di condividere file, chattare, condividere lo schermo e organizzare i messaggi in canali, per mantenere le conversazioni sempre in ordine. È disponibile per iOS e Android e, per l’accesso da browser, per Firefox, Chrome, Edge e Safari, ma offre le maggiori potenzialità a chi utilizza Microsoft come sistema operativo: prima di installarlo sarebbe opportuno chiedere ai membri dei tuoi team quale sia il loro e decidere di conseguenza.

Con la versione gratuita è possibile usufruire di uno spazio di archiviazione cloud di 5GB e impostare i sottotitoli nelle riunioni in inglese, ma i piani a pagamento presentano opzioni davvero utili, come la possibilità di includere 300 membri nelle videochiamate e organizzare riunioni che durino fino a 24 ore! Le chiamate vocali, invece, sono incluse anche nel piano gratuito di base come in molte app, tra cui Zoom.


2. Google Meet

Google Meet, inizialmente conosciuto come Hangouts, è un’altra delle alternative a Zoom più famose e valide, perfetta per chi utilizza regolarmente la suite di strumenti offerti da Google. La versione gratuita consente una durata massima di 60 minuti per riunione e la partecipazione a un massimo di 100 utenti, che possono essere aumentati a 500 grazie all’abbonamento. In più, non è necessario che le persone invitate alla conferenza installino l’app: per partecipare è sufficiente possedere un account Gmail e cliccare sul link inviato dagli organizzatori, che si aprirà da qualunque browser e anche su dispositivi Android e iOS.

Perfetta per garantire un ambiente inclusivo, Google Meet offre anche la possibilità di impostare sottotitoli automatici per le riunioni in inglese, lettori di schermo e strumenti d’ingrandimento. Nella versione gratuita sono incluse caratteristiche base estremamente utili, come la chat e la possibilità di condividere lo schermo. Grazie alla versione a pagamento Workspace Essentials, invece, sarà possibile applicare l’opzione di alzata di mano, per mantenere l’ordine e garantire a ogni partecipante il proprio spazio.


3. Bitrix24

Bitrix24 è una delle migliori alternative a Zoom sul mercato: si tratta di un’app gratuita di videoconferenze che offre un’ampia personalizzazione, svariati strumenti e tantissime integrazioni, come ad esempio Zoom. In quanto piattaforma collaborativa, facilita enormemente la gestione dell’azienda grazie agli strumenti per la gestione dei progetti, il CRM e un sistema di videochiamate sicure e con certificato di crittografia dati SSL. Funzioni come condivisione e sfocatura dello schermo e la chat sono disponibili in ogni versione ed è anche possibile chattare con un massimo di 48 persone senza alcun limite di tempo.

Accedere alle riunioni è semplicissimo: ti basterà inviare un link ai partecipanti, che potranno effettuare il loro ingresso tramite il browser o scaricando l’app. Tutte le informazioni (inclusi audio e video), inoltre, possono essere conservate nell’archivio per esigenze future. Infine, grazie alla sua capacità di adattarsi alle connessioni più lente per mantenere elevata la qualità dell’audio e del video, avrai un problema in meno di cui preoccuparti e potrai dedicarti con tranquillità a tutte le riunioni di cui tu e i tuoi team avete bisogno per organizzare i vostri progetti.


4. Discord

Popolare tra i videogiocatori online e altra scelta irrinunciabile nell’elenco di software simili a Zoom, Discord è perfetto per chiunque si trovi a lavorare con un team giovane e dinamico e non desideri affidarsi a Zoom. Grazie alle sue funzionalità potrai infatti creare un server privato per ogni riunione e organizzarli in canali, per mantenerli in ordine e coordinare le riunioni con ancora più efficacia.

Il limite dei partecipanti alle riunioni con gli anni è passato da 10 a 50 ed è possibile sia condividere le schermate che chattare, inviare messaggi vocali e video, come per molti altri software. Tieni però presente che le videoconferenze non sono in HD e che non consentono il caricamento di file di grandi dimensioni per la condivisione.


5. Zoho Meeting

Open source e molto pratica, Zoho Meeting è la piattaforma sicura che protegge tutte le informazioni sui partecipanti e i loro dati con la crittografia end-to-end, qualunque sia l’entità della riunione organizzata. Grazie al piano gratuito potranno partecipare fino a 100 persone per un limite di 60 minuti, mentre l’abbonamento offre la possibilità di silenziare eventuali distrazioni esterne o di personalizzare gli inviti alle riunioni. In ogni caso è possibile registrare la conferenza e moderarla, così da bloccare sul nascere eventuali dispute o problemi causati dai partecipanti.

Compatibile sia con iOS e Android che con i principali sistemi operativi per computer, offre il massimo delle proprie potenzialità nella versione a pagamento ma si rivela comunque un’app valida anche per la gestione dei progetti, oltre a possedere un CRM ben organizzato, simile a quello di altre app come Zoom.



Stai cercando una valida alternativa a Zoom?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



6. Cisco Webex Meetings

Un’altra delle alternative a Zoom che dovresti assolutamente considerare è Cisco Webex Meetings: quest’app ti permette di organizzare videochiamate di gruppo, classiche chiamate audio e molto altro, con un pratico strumento di traduzione che copre più di cento lingue e renderà ancora più internazionale la tua compagnia. L’opzione lavagna, poi, offre a te e ai tuoi team la possibilità di organizzare delle vere e proprie sessioni di brainstorming di successo, scambiando dati e idee in tempo reale e senza fatica.

Chiunque voglia partecipare alle riunioni potrà farlo sia da dispositivi mobili (è compatibile con Android e con iOS) che dal browser e silenziare i rumori di fondo che disturbano l’atmosfera grazie a una pratica opzione aggiuntiva. Per quanto si riveli poco più costosa rispetto alle altre alternative, la versione gratuita offre riunioni di 50 minuti per un limite di 100 partecipanti, che può essere aumentato a 150 nella versione Starter e a 200 nella Business. Funzioni base come la condivisione dello schermo sono comunque incluse nella versione gratuita, così da garantirti un ottimo servizio anche senza spendere denaro.


7. GoToMeeting

GoToMeeting, software perfetto per chi desidera una soluzione più intuitiva e originale rispetto a quelle più classiche, ti permette di organizzare riunioni con un minimo di 150 e un massimo di 250 partecipanti, in base alla tipologia di abbonamento scelto. La durata generale delle conferenze, invece, resta illimitata sia che si usufruisca della versione gratuita sia che si sottoscriva invece un abbonamento. Oltre alla chat, alla condivisione dello schermo e alla possibilità di registrare le riunioni offre ai suoi utenti una pratica lavagna online ideale per il brainstorming, proprio come Cisco Webex Meetings: una funzionalità perfetta per chi desidera discutere di tutti i dettagli di un progetto con il team senza perdere nemmeno un’informazione per strada!

L’abbonamento consente di accedere anche a un pratico strumento di disegno, che fornisce ai partecipanti alla riunione opzioni per sottolineare idee chiave o evidenziare un problema, in modo da comunicarlo tempestivamente al resto del gruppo. In base al piano scelto potrai inoltre condividere presentazioni in PDF o persino ottenere trascrizioni automatiche delle riunioni, senza dimenticare lo strumento che consente di lavorare sui documenti collaborativi. Per quanto questo software necessiti di una banda piuttosto larga per funzionare, in caso di scarsa connessione è sempre possibile abbassare la qualità sia del suono che del video.


8. Skype

Una delle alternative a Zoom più usate in tutto il mondo è certamente Skype: grazie alla sua nuova funzionalità “Skype Meet Now” può essere utilizzata anche come software di videoconferenze, perfetto per le aziende di ogni genere. Tra le sue pratiche funzionalità troviamo la possibilità di condividere su schermo presentazioni, video, file e qualunque altro elemento multimediale, i sottotitoli generati automaticamente e una chat ricca di emoji per ogni occasione. Intuitiva e compatibile sia con iOS che con Android, è la soluzione perfetta per chi cerca uno strumento di qualità, facile da usare e ampiamente conosciuto.

Il problema principale di Skype è rappresentato dalla necessità di una banda piuttosto larga per funzionare e dalla frequenza dei bug riscontrati, ma la sua opzione a pagamento è decisamente adatta a tutte le tasche e offre tutti gli strumenti fondamentali di cui ogni compagnia si trova ad avere bisogno. Se stai cercando un software da installare oltre che molto conosciuto, hai trovato ciò che fa per te.


9. Jitsi Meet

Chi è in cerca di alternative a Zoom open source e crittografate non potrà non apprezzare Jitsi Meet. Proprio come per altre app presenti in questo elenco, non è nemmeno necessario creare un account per partecipare a una riunione: basterà cliccare sull’apposito link inviato da chi l’ha organizzata per entrare direttamente nella stanza e iniziare.

Con Jitsi Meet è possibile invitare fino a 100 partecipanti, condividere simultaneamente il proprio schermo con gli altri e chattare. Per quanto non offra la possibilità di registrare le riunioni e gli utenti talvolta abbiano riscontrato dei problemi di instabilità, ha il pregio di essere completamente gratuita, personalizzabile ed estremamente intuitiva: un’app perfetta per tutti coloro che non hanno molta dimestichezza con l’uso di software di questo genere.


10. Livestorm

Ultimo ma non meno importante, tra i software simili a Zoom va certamente citato Livestorm: uno strumento che rende ancora più semplice e proficua l’organizzazione di riunioni, webinar e videoconferenze. Estremamente semplice da usare, come molti altri software già menzionati non richiede nemmeno l’installazione per funzionare. Il piano gratuito permette di riunirsi per un massimo di 20 minuti, che diventano però 4 ore acquistando un abbonamento Premium.

Adattabile a moltissimi eventi differenti, Livestorm ti permette anche di registrare le riunioni e di inviare notifiche e promemoria personalizzati alle persone che hai invitato a partecipare. La sua forza sta nei pratici strumenti aggiuntivi e nell’interfaccia intuitiva: con emoji, lavagne da brainstorming e una sezione di strumenti analitici, il tuo lavoro si trasformerà presto in un piacere.


Scopri subito la miglior alternativa a Zoom

Come è stato ampiamente dimostrato, le alternative a Zoom disponibili sul mercato sono davvero tante, tutte dotate di funzionalità specifiche e caratteristiche uniche e utili. Se anche sulle prime può sembrare difficile orientarsi, con un po’ di pazienza troverai sicuramente la soluzione che fa per te.

Tra i software disponibili, Bitrix24 è sicuramente quello che presenta la maggior varietà di strumenti e funzionalità perfetti per ogni occasione. Gestisci i tuoi team e i progetti, chatta con i colleghi, aggiungi promemoria al calendario e organizza le tue riunioni virtuali nel modo più semplice possibile, grazie a un software innovativo e completo. Non ti resta che provarlo subito!

Free. Unlimited. Online.
Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.
Registrati gratuitamente
Ti potrebbero interessare
Che cos’è un funnel di vendita e come crearlo gratuitamente
Scrum vs Kanban: differenze che devi conoscere
Cos’è il metodo Kaizen? 8 vantaggi per il tuo business
Come concludere un affare di vendita al telefono: 10 consigli utili