Registrati gratuitamente

Crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa: 9 consigli essenziali

Crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa: 9 consigli essenziali
Il Team Bitrix24
08 Luglio 2022
Ultimo aggiornamento: 08 Luglio 2022

Le storie dei geni che creano la loro azienda partendo da un semplice garage per arrivare fino allo spazio sono eccellenti fonti di ispirazione. Eppure, farsi strada in completa autonomia, gestendo il proprio team di impiegati e massimizzando le strategie di lavoro per giungere al vertice non è così semplice come potrebbe apparire a una prima occhiata.

Se queste storie hanno affascinato anche te e vorresti sapere come dare inizio alla tua nuova carriera, non temere: in questo articolo abbiamo raccolto 9 consigli essenziali che ti aiuteranno a crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa. Inizia subito a leggere!


FAQ


Che cos’è un imprenditore individuale?

Un imprenditore individuale è qualcuno che lavora da solo curando ogni singolo aspetto della propria attività, dalla finanza alla gestione dei progetti, fino alla pubblicità e alle relazioni con i clienti.

Come si diventa imprenditori individuali?

I punti chiave da seguire per diventare imprenditori individuali di successo sono i seguenti:

  • Identificare la propria nicchia di mercato
  • Comprendere la natura dell’attività e l’identità dei concorrenti
  • Creare un piano aziendale dettagliato
  • Consolidare le relazioni professionali
  • Imparare più nozioni possibili riguardo ad argomenti come tasse, fatturazione e rispetto delle norme di legge
  • Creare un prodotto minimo funzionante
  • Investire nella pubblicità

Cosa significa proprietà?

Nel linguaggio affaristico, la “proprietà” è un’attività posseduta da un solo individuo. Il proprietario riceve tutti i profitti generati, ma deve anche occuparsi delle spese e degli eventuali debiti che ne conseguono.

Cosa sono i microimprenditori?

I microimprenditori sono imprenditori che, al contrario di quelli tradizionali, lavorano da soli o con una squadra composta da pochi membri. Il microimprenditore è l’unico responsabile della propria attività e ne accetta tutti i rischi correlati.



Stai valutando di espandere la tua attività?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



1. Crea una mappa dettagliata del tuo percorso

Creare dal nulla un’impresa senza avere un’idea precisa della forma da darle e, soprattutto, di quali obiettivi raggiungere, rischia di vanificare i tuoi sforzi fin dal primo giorno. Per questo motivo dovresti iniziare creando una lista dei traguardi principali che ti sei prefissato e partire da quelli: solo in questo modo riuscirai esattamente ad arrivare dove desideri partendo da zero. Non dimenticare di indicare cosa sei convinto che i tuoi clienti desiderino maggiormente e come intendi organizzare il tuo percorso, ma concentrati soprattutto su ciò che desideri ottenere. In fin dei conti, il fulcro della tua attività è pur sempre il tuo impegno.

Mettere per iscritto su carta (o in digitale) i tuoi desideri e obiettivi sotto forma di mappa dettagliata ti sarà di grande aiuto: non solo l’atto di annotarli li renderà più concreti, ma darà anche ai membri futuri del tuo team la certezza di essere guidati da una persona che sa esattamente cosa fare. Non dimenticare che non è obbligatorio seguire ogni passo al cento per cento! Una certa flessibilità ti permetterà di adattarti alle circostanze e di usare al meglio gli strumenti a tua disposizione in un determinato momento, per crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa.


2. Assumi le persone giuste

Se tra i tuoi progetti c’è quello di far crescere la tua compagnia, dovrai ovviamente prendere in considerazione l’assunzione di personale per dare vita al tuo team. Pensa innanzitutto a che genere di azienda vuoi guidare e quali sarebbero i ruoli più adatti per renderla competitiva: vuoi farti conoscere tra le giovani generazioni? Punta ad assumere un social media manager, un ponte tra te e la fetta di pubblico che li frequenta assiduamente. Hai bisogno di assistenza tecnica in campi in cui non sei esperto? Allora dovrai assolutamente cercare qualcuno in grado di occuparsene al posto tuo, e così via.

Gestisci il processo di assunzione guardando avanti e cercando di allargare le tue vedute il più possibile: i tuoi nuovi impiegati non dovranno solo dimostrarsi volenterosi e capaci, ma anche abbracciare i valori della tua azienda (come, ad esempio, la sostenibilità) con entusiasmo. L’importante è mantenere il tuo team di dimensioni ridotte, perché risulti più semplice gestirlo e aiutare i membri a condividere progetti e idee con maggiore immediatezza e semplicità.


3. Stabilisci un ambiente lavorativo vincente

Una volta creata la tua squadra, uno dei primi passi per crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa sarà quello di fornire al team tutti gli strumenti necessari per esprimere al meglio il proprio potenziale. Mentre un imprenditore solitario potrebbe preferire lavorare da casa, in un ambiente tranquillo e con la massima flessibilità nell’ambito delle consegne e delle scadenze, spesso chi gestisce un team preferisce affittare un ufficio per coordinare direttamente il lavoro dei propri impiegati, incontrare i clienti e consolidare i rapporti tra i membri della squadra approfittando della condivisione degli spazi.

Qualunque soluzione tu preferisca, non dimenticare che è sempre possibile creare un ambiente lavorativo vincente unendo le due soluzioni: puoi sfruttare i benefici di un ufficio con tutto lo spazio di cui hai bisogno e concedere comunque dei giorni di lavoro da remoto ai tuoi impiegati, o assumere talenti provenienti da tutto il mondo e farli partecipare alle riunioni in videoconferenza. L’importante è creare una sensazione di appartenenza, che faccia sentire a proprio agio tutti i membri del tuo team e li spinga a dare sempre il massimo per raggiungere un obiettivo comune.


4. Impara a delegare con saggezza

Gli innumerevoli vantaggi e le grandi soddisfazioni personali sono certamente alla base del perché una ditta individuale potrebbe essere attraente per un imprenditore, ma con il piacere arriva anche la responsabilità di prendere in carico il tuo lavoro facendo affidamento solo su te stesso. Per questo motivo, se davvero desideri espandere la tua azienda dovrai imparare di quali incarichi occuparti in prima persona e quali, invece, possono essere delegati a chi potrà eseguirli al meglio e in meno tempo, così da completare tutto il lavoro nei tempi stabiliti.

Tentare di controllare ogni singolo aspetto della tua attività senza alcun aiuto, alle lunghe, ti porterà solamente ad aumentare il tuo livello di stress, diminuendo notevolmente la produttività. Per questo devi imparare a riconoscere l’importanza dei vari ruoli e capire quali sono le figure più adatte a eseguire determinati compiti: avviare un’attività potrà anche non essere semplice, ma un lavoro di squadra ben coordinato farà miracoli per aiutarti a raggiungere la meta nel modo giusto!


5. Accetta il fallimento

Gli imprenditori solitari, pienamente consapevoli delle loro abilità e capacità, sono abituati a lavorare da soli: è quindi naturale che il passaggio al lavoro di squadra comporti qualche difficoltà, soprattutto da parte degli impiegati appena assunti. Non è sempre facile capire cosa fare al momento giusto, così come aderire alle aspettative se non si è mai stati parte di una squadra, e proprio per questo dovresti sempre avere pazienza: in fondo, persino i fallimenti possono diventare dei perfetti trampolini di lancio per imparare qualcosa di nuovo.

Per crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa, è fondamentale imparare a gestire le sconfitte tue e della squadra, perché non rappresentino la fine del tuo sogno ma solo un passo falso da dimenticare dopo averne tratto un insegnamento. Promuovi la crescita e il miglioramento costante del tuo team offrendo risorse scritte e multimediali (come libri o corsi di aggiornamento), inviti a eventi e conferenze, e un feedback onesto e diretto sul lavoro: in questo modo ridurrai il margine di errore e garantirai ai tuoi impiegati l’appoggio di cui hanno bisogno per sentirsi apprezzati in ogni momento, anche dopo aver commesso un errore. In fondo, come si dice di solito, non si smette mai d’imparare!


6. Utilizza gli strumenti più adatti al tuo lavoro

Affinché tu e la tua squadra possiate dare sempre il meglio e arrivare all’obiettivo con facilità, gli strumenti a vostra disposizione devono essere studiati per garantire il massimo della coesione e della facilità di accesso, così da poter lavorare ovunque vi troviate e permettere di inviare file e messaggi senza rischiare di perdere quelli più importanti lungo la strada. Un software completo e user-friendly ti permetterà di sfruttare tutte queste funzioni e di automatizzare gli incarichi, così da risparmiare tempo e inviare con la massima efficienza tutti i promemoria necessari: se usato nel modo giusto, diventerà una sorta di assistente personale di cui non potrai fare più a meno!

Grazie a un CRM per imprenditori individuali, come quello offerto da Bitrix24, crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa non sarà più un problema. Con pochi e semplici passi riuscirai a gestire progetti, organizzare il calendario e avviare videochiamate senza spendere una fortuna e contando su una tecnologia sempre affidabile.



Stai valutando di espandere la tua attività?

Registrati su Bitrix24

Provalo gratis



7. Stabilisci una comunicazione impeccabile

Gli imprenditori solitari, abituati ad avere a che fare con la clientela ma non con una squadra di persone che rispondono alle loro direttive, potrebbero trovarsi spiazzati dal cambiamento repentino: in questo senso, l’attenzione alla comunicazione con il team è assolutamente fondamentale, soprattutto se miri a crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa.

Per renderla una delle basi portanti della tua attività e abituarti subito alla nuova tipologia di lavoro, è essenziale stabilire dei limiti precisi e degli standard che regolino l’operato di tutta la squadra: se, ad esempio, ritieni molto utili le sessioni di brainstorming e vuoi incoraggiare i tuoi impiegati a parteciparvi senza remore, dovrai rendere chiaro che ogni idea sarà accettata a braccia aperte, e che nessun intervento verrà giudicato negativamente. Promuovi lo scambio d'idee e di feedback e contribuisci a creare un'atmosfera il più possibile distesa e rilassata: un’azienda competitiva non deve mai dimenticare l’importanza del confronto e della condivisione.


8. Coltiva un rapporto di fiducia con i tuoi impiegati

Così come la comunicazione, anche la fiducia è essenziale perché la tua azienda abbia delle fondamenta solide. Il successo si misura anche dalla motivazione della squadra con cui lavori: se i tuoi dipendenti si sentiranno ascoltati e a loro agio, le possibilità che eseguano i compiti assegnati con un impegno ancora maggiore aumenteranno esponenzialmente.

Ma come è possibile aumentare il livello di fiducia dei tuoi impiegati? Innanzitutto, permettendogli di lavorare nelle modalità che preferiscono: in questo modo renderai chiaro che ti fidi della loro capacità di organizzazione, e che sei certo che riusciranno a svolgere al meglio il loro lavoro anche mentre non sei presente (ad esempio, in caso di impieghi svolti da remoto). Non dimenticare nemmeno di prenderti del tempo per ascoltare i loro problemi di persona e di essere sempre onesto e trasparente riguardo le tue richieste e aspettative: costruire un rapporto di fiducia richiede tempo, ma è essenziale per aiutarti a crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa.


9. Lavora per espandere la tua attività

La scalata verso il successo non è semplice da gestire, e anche i migliori imprenditori solitari potrebbero incontrare delle difficoltà nel far crescere la loro attività. Le nuove responsabilità per te e per il tuo team saranno molteplici, che si tratti di sondare il terreno per farsi strada in una nuova sezione di mercato o di modificare la propria strategia per raggiungere un nuovo e più arduo obiettivo, ma esiste anche un lato positivo: se avrai seguito con attenzione tutti i punti finora presentati, una crescita armoniosa sarà assicurata.

Ricorda solo che non tutti i mercati sono uguali: per espandere la tua attività dovrai innanzitutto imparare a conoscerli in maniera approfondita, per adattare il tuo approccio alla nicchia che hai scelto. Per questo motivo potrebbe esserti utile la consulenza di svariati esperti, soprattutto quelli che lavorano nella zona in cui hai scelto di espanderti. Grazie ai loro consigli e alla tua esperienza, percorrere la strada giusta risulterà decisamente più semplice. 


Inizia fin da ora il tuo percorso di crescita

Ora che sei arrivato a leggere fin qui, ne saprai certamente di più riguardo alle strategie per crescere da imprenditore solitario a leader d’impresa. Per quanto non si tratti affatto di un percorso semplice, siamo certi che seguendo questi consigli, riuscirai senza dubbio a ottenere il successo che meriti.

Per iniziare un viaggio simile con il piede giusto, hai bisogno di un software completo e potente, con tutte le funzionalità più utili raccolte in un unico spazio: prova subito Bitrix24 e i suoi straordinari strumenti per far crescere la tua azienda, non te ne pentirai!

Free. Unlimited. Online.
Bitrix24 è il posto dove ognuno può comunicare, collaborare agli incarichi e ai progetti, gestire i clienti e fare molto altro.
Registrati gratuitamente
Ti potrebbero interessare
Guida alle 5 fasi del ciclo di vita del progetto
Come delegare incarichi e responsabilità
6 strategie per superare la paura del fallimento come leader
Gestione delle fatture per le piccole imprese: 8 consigli per gli imprenditori